Bookcity per le scuole: Ricordability e il laboratorio di Milanodabere

Milanodabere.it protagonista di Bookcity per le scuole. Ricordability – Il giornale dei ricordi è il nome del laboratorio che dedichiamo ai ragazzi delle scuole medie e parte del Premio Letterario per le Scuole Raffaella Cenni

I mille volti di Bookcity. Il più importante festival dedicato al mondo dei libri e dell’editoria sta per invadere la città e la nostra redazione è particolarmente presente. Non solo perché apriamo le porte del nostro giornale in occasione di Bookcity nelle case (letture e messiscene per grandi e piccini, il 7 novembre, qui per i dettagli) ma anche perché con piacere siamo i protagonisti di un laboratorio della sezione Bookcity per le scuole.

Il Premio Letterario Raffaella Cenni

Il nostro laboratorio Ricordability – Il giornale dei ricordi fa parte di un ciclo di workshop per gli studenti delle scuole medie, in particolare per una classe dell’Istituto Comprensivo Cavalieri, per giovani futuri scrittori o giornalisti (chissà) che partecipano al Premio Letterario per le Scuole Raffaella Cenni. Ecco di cosa si tratta.


Il Premio Letterario Raffaella Cenni è un progetto pilota – ci racconta Francesco Banfi, ideatore del concorso – che nasce dal coinvolgimento di professori, artisti, insegnanti e, prima di tutto, amici che hanno speso il loro tempo e la loro professionalità per mantenere vivo il desiderio di una donna dolce e colta. Tra le sue migliori qualità, possedeva la rara capacità di saper amare chi impara. Il desiderio era semplice. Aiutare i giovanissimi a scoprire e a coltivare le proprie passioni. Allora, perché non partire dalla scrittura?

Il Premio si affaccia nel panorama dei concorsi di narrativa per ragazzi con un piglio inedito. Non solo è rivolto a una fascia di età molto giovane (dalla 5a elementare fino alla 3a media), ma soprattutto perché ha come obiettivo quello di non lasciare la propria capacità di coinvolgere alla radice. Offrendo alle scuole che partecipano delle opportunità per i ragazzi e per gli insegnanti. Il progetto vuole, attraverso la realizzazione di laboratori espressivi gratuiti per i ragazzi e corsi di formazioni per il corpo docente, offrire tutte le opportunità affinché la passione per la parola scritta possa essere coltivata e seguita.

Non solo in memoria, ma è proprio alla memoria che la prima edizione del Premio Letterario Raffaella Cenni ha voluto dedicare il tema del concorso. I ragazzi dovranno lavorare con la sua parte più sfuggente ed affascinante. I “ricordi”. Trasformare le proprie esperienze in piccole opere d’arte“.

Il laboratorio di Milanodabere.it

Il giornale dei ricordi fa parte dunque di un ciclo di laboratori per le classi del Premio Letterario e all’interno del cartellone di Bookcity per le scuole. I partecipanti, così come per tutti i workshop in programma, possono disporre dunque di uno spazio creativo per produrre una loro opera e scoprire dunque la passione per la scrittura.

Abbiamo dunque il piacere di intrattenere le classi delle scuole medie dell’Istituto Cavalieri con il nostro Giornale dei ricordi. Il 14 novembre, durante la mattinata in cui si svolgono le lezioni, interveniamo con un laboratorio creativo di due ore che verrà documentato sui nostri canali social!

Il giornale dei ricordi

Ogni ricordo è una pagina importante, impariamo a scriverla! Trasportare i ragazzi in una redazione di un giornale senza memoria e trasformarli in reporter per costruire una nuova pagina che racconti una delle storie più affascinanti di tutte: la loro! Vi terremo aggiornatissimi.

Gli insegnanti:

Andrea Dispenza, giornalista e direttore Milanodabere.it
Elisabetta Pina e Chiara Dalla Tomasina, giornaliste, collaboratrici Milanodabere.it, titolari di Fattore K Lab
Giada Sonia Marcato, psicoterapeuta Gianburrasca Onlus.

Gli altri laboratori

Fa parte di Ricordability per Bookcity Scuole anche Caro amico mi scrivo, laboratorio tenuto dall’insegnante Elisa Bonini. Un workshop di scrittura autobiografica per raccontarsi come amico, un laboratorio-viaggio attraverso lettere d’autore e ricordi d’infanzia.

Ancora, Il ricordo è un giocattolo con il giornalista e storyteller Alessandro Milani e la regista e attrice Tiziana Confalonieri. Due incontri per riappropriarsi dei ricordi con la riscoperta del giocattolo d’infanzia.

Per maggiori informazioni e per l’elenco completo dei laboratori: bookcitymilano/progetti