libri

Biblioteche a Milano, il progetto di alfabetizzazione ai media

a Milano, al via un progetto di alfabetizzazione ai media per contrastare la divulgazione di notizie false

Disponibile nei pc delle 26 sedi cittadine un programma gratuito per permettere agli utenti di valutare autorevolezza e credibilità delle fonti di informazione. Nei prossimi mesi, seminari e webinar con i professionisti di NewsGuard. Una rete messa in atto dalle Biblioteche a Milano per attuare un progetto di alfabetizzazione ai media.

Il Sistema Bibliotecario di Milano è il primo in Italia ad aderire al progetto gratuito di alfabetizzazione ai media di NewsGuard. Si tratta di un startup americana fondata nel 2018 che fornisce valutazioni di affidabilità e schede informative di migliaia di siti di notizie e di informazione. Lo fa in base a nove criteri giornalistici apolitici ampiamente riconosciuti.


Come funziona

Senza filtrare alcun contenuto, e lasciando liberi gli utenti di navigare in tutta la rete, le biblioteche milanesi offrono quindi strumenti che consentono agli utenti di orientarsi correttamente su come e dove è meglio informarsi. Svolge un ruolo attivo nel contrastare la diffusione di contenuti e di informazioni false.

Il Sistema di Biblioteche a Milano ha infatti reso disponibile il programma gratuito di media literacy in tutte le 26 sedi milanesi. Installa sui pc dei bibliotecari e su quelli pubblici usati dagli utenti il plug-in. Questo riporta le valutazioni e le schede informative elaborate dai giornalisti di NewsGuard. Le schede, relative a migliaia di siti italiani e internazionali, forniscono agli utenti elementi per comprendere su quali fonti si stanno informando. In pochi minuti si può avere un quadro sulla credibilità e sulla trasparenza del media consultato.

Dopo il seminario svolto a dicembre alla con oltre 50 bibliotecari, il Sistema Bibliotecario organizzerà nei prossimi mesi, insieme ai giornalisti di NewsGuard, altri seminari e webinar, dedicati sia ai bibliotecari che agli utenti del Sistema.

Scopri QUI il nostro canale Cultura