18App, al via il piano cultura per i nati nel 2001

, da oggi al via 18 per i nati nel 2001. Cinquecento euro per i neo diciottenni da spendere in cultura

Si aprono oggi, giovedì 5 marzo, le iscrizioni a 18App. Si tratta dell’iniziativa del Governo italiano che, dal 2016, promuove la cultura tra i giovani mettendo a disposizione dei neo diciottenni un bonus da cinquecento euro da spendere in prodotti culturali.

Come funziona?

I ragazzi residenti nel territorio nazionale che hanno compiuto 18 anni nell’anno 2019 possono registrarsi sul sito – consultabile a questo link – attraverso autenticazione SPID, l’identità digitale da richiedere dal giorno del diciottesimo compleanno. I nati nel 2001 possono dunque registrarsi fino al 31 agosto 2020, mentre la scadenza per spendere il bonus è per il 28 febbraio 2021.


Alla lista degli articoli acquistabili dai ragazzi si aggiungono quest’anno anche i prodotti dell’editoria audiovisiva. Sono acquistabili singole opere audiovisive – per esempio film – distribuite su supporto fisico o in formato digitale. Non sono acquistabili attraverso il bonus di 18App, invece, supporti hardware di qualsiasi natura. Strumenti dunque atti alla riproduzione e abbonamenti per l’accesso a canali o piattaforme che offrono contenuti audiovisivi. Anche per gli esercenti vengono introdotte alcune novità per rafforzare la correttezza nell’uso dello strumento sia a tutela dei consumatori sia a tutela degli stessi esercenti. Si tratta di integrazioni che richiamano a un uso responsabile del bonus cultura.

Dalla prima edizione del 2016 i ragazzi che hanno usufruito del Bonus cultura sono stati oltre 1,2 milioni. La spesa complessiva è stata dunque di 550 milioni di euro. Per la quinta edizione, quella per i ragazzi del 2002 che hanno compiuto o compiranno 18 anni nel 2020, è ancora in atto la procedura amministrativa per adeguare la promozione alle novità introdotte dal Parlamento nel corso dell’esame dall’ultima manovra di Bilancio. Non resta che aspettare.