Massaggio musicale

Il suono si fa rigenerante trattamento per mente e corpo

Solletica il senso dell'udito. Ma può anche scivolare lungo il corpo, con il suo timbro tonificante. È il suono, protagonista di trattamenti capaci di riequilibrare spirito e fisico. Grazie anche alla complicità dell'acqua, di armoniose manualità e di aromatici oli essenziali.

ONDE SONORE - Il percorso di QC Termemilano si arricchisce di una nuova tappa: il Magic Dome, ospitato nella storica Sala Teatro della palazzina liberty di Porta Romana. Un ambiente dalla forma semisferica, prezioso di una cupola che conta ben nove metri di diametro, in cui vivere un'esperienza polisensoriale. Basta sdraiarsi sui lettini ad acqua e abbandonarsi agli effetti della musica, che calma profondamente e libera da stress e tensioni. Quelli che si propagano nell'aria non sono infatti dolci melodie, bensì suoni materici, tattili e pulsanti, capaci di interagire con il corpo, andando dalla pelle al cuore e dalla testa ai piedi. Il tutto amplificato dalla presenza dell'elemento liquido, che traduce e riproduce visivamente le percezioni. Come? Attraverso gli ondivaghi riflessi proiettati sulle curve pareti da uno specchio parabolico. L'accesso al Magic Dome è incluso nel prezzo d'ingresso a Termemilano, che va dai 30 ai 49 Euro. L'oasi wellness è aperta dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 22; venerdì e sabato dalle 10 alle 23; domenica e festivi dalle 9 alle 22.

NOTE TIBETANE - Mixa il suono vibrante delle campane tibetane a gesti sapienti e oli aulenti. È il tibetan sound massage, impasto di percussioni e manipolazioni che favorisce la vitalità, allontana la stanchezza, allevia dolori muscolari e articolari, riduce l'ansia ed elimina le tossine. A metterlo a punto? Il team di professionisti terapeuti della maison [ comfort zone ], capitanato dalla master trainer Antonella Latilla. Un rituale ancestrale e attuale al tempo stesso, ispirato al ku nye, antica pratica indigena della tradizione medica tibetana che utilizza l'olio (ku significa infatti ungere) nonché tecniche di sfregamento, pressioni e digitopressioni su specifici punti corporei (nye si riferisce al massaggio vero e proprio). Il tutto abbinato al suono delle campane, le cui oscillazioni agiscono sui chakra, sciogliendo eventuali blocchi energetici. Dove provarlo? Da Efa a Torino e da SoulSpace a Firenze (a circa 110 Euro). Ma è in arrivo anche a Milano, dove [ comfort zone ] sigla pure le spa del Principe di Savoia, del The Westin Palace e del Carlton Hotel Baglioni.

DANZA LIQUIDA - Acqua, acciaio inossidabile ed eteree arie new age. Miscela forza e delicatezza la piscina indoor dell'hotel Monika, a Sesto, in Alta Pusteria. Dove si può nuotare ma anche stare fermi. Rilassandosi sugli ergonomici lettini con idromassaggio e liquidsound. Per lasciarsi cullare da note e bolle. Un trattamento rigenerante, da sperimentare in un albergo di design, affacciato sulle Dolomiti e capace di coniugare la tipica architettura altoatesina con la geometria e la linearità di spazi contemporanei. Fra i quali non manca la Sala del Silenzio, con tanto di camino e moderne dormeuse. Sulle quali accomodarsi per leggere indisturbati (alla luce di led regolabili individualmente) o per lasciarsi trasportare da cinque diversi stili musicali. Dopo aver indossato le apposite cuffiette auricolari. E se venisse voglia di una doccia? Ci si potrebbe deliziare con quella sensoriale raindance, il cui ritmo varia ogni 30 secondi, simulando pioggia, nebbia o caldo temporale. Per gli ospiti che non soggiornano in hotel, l'ingresso giornaliero alla spa ha un costo di 20 Euro a persona. 

Correlati:

www.termemilano.com
www.comfortzone.it/it