YogaFestival Milano

Logica yogica

Torna il festival delle arti meditative. Dal 14 al 16 ottobre, al Superstudio Più di via Tortona

Il tantsu? È fratello del watsu. Nel senso che ha lo stesso padre-inventore: il bodyworker americano Harol Dull. Ma mentre il water shiatsu viene praticato in acqua, il tantric shiatsu prende forma all'asciutto, sui materassini. Un massaggio terapeutico che prevede un forte scambio energetico fra operatore e ricevente, grazie a una serie di pressioni e di benefici stiramenti. Per scoprirlo? Basta partecipare a una delle sessioni esperienziali in uno spazio tutto a lui dedicato, durante la sesta edizione milanese di YogaFestival. Di scena al Superstudio Più di via Tortona, dal 14 al 16 ottobre.

Un appuntamento, quello di quest'anno, che ruota intorno al tema del cambiamento (interiore, in primis) e che lancia un chiaro messaggio: "Be the change". Perché praticando yoga, rilassando mente e corpo e alimentandosi secondo natura si possa ritrovare una nuova armonia. Ecco allora oltre cinquanta lezioni yogiche gratuite, ma anche incontri, conferenze, dibattiti ed eventi speciali, come la meditazione con la chitarra e la dimostrazione di aikido, disciplina psicofisica giapponese che mira alla neutralizzazione dell'avversario mediante movimenti rotatori. Destinati ai più esperti, invece, sono i seminari (della durata di due ore) che vanno alla scoperta delle yogiche varianti: dall'acroyoga (mix di yoga, massaggio tailandese e acrobazie) allo yoga nidra (yoga del sonno), fino al suryabhody, che conduce a un sentire più profondo.

Ma non mancano classi di yoga per chi è ai primi passi, così come appare pure un'oasi destinata all'ayurveda e a tutte le scienze olistiche, ovvero quelle arti, tecniche e filosofie vocate alla salute e al benessere globale. Senza dimenticare l'area relax, per un momento di silenzio e di raccoglimento, nonché il bio-bar e il bio-ristorante, messi a punto in collaborazione con VeganOK, marchio di certificazione vegana. E per chi desidera disintossicarsi col cibo? Vi è un incontro a ingresso gratuito, venerdì 14 ottobre, dalle 18.30 alle 20.30. Mentre, per chi vuole imparare a cucinare yogicamente e veganamente sono perfette le lezioni (con degustazione) di sabato e domenica, a tu per tu con tofu, seitan e pasticceria veg (il costo di partecipazione va dai 15 ai 20 Euro).

Alla tre giorni di YogaFestival si accede tramite tessera associativa di 7 Euro. I seminari (dai 25 ai 40 Euro) e gli special event (a 15 Euro) sono su prenotazione.

Correlati:

www.yogafestival.it/Text/Milano_2011.html