La maschera di ferro

Nei centri Dermophisiologique, un trattamento che purifica e tonifica l'epidermide

Il ferro vi fa belle. Proprio così. Soprattutto se diviene protagonista di un trattamento esclusivo messo a punto da Dermophisiologique, azienda italiana impegnata da oltre 25 anni nella ricerca dermatologica e scientifica. Ovviamente, nulla a che vedere con la maschera di ferro cui era stato costretto il bel Leonardo Di Caprio nell'omonimo film diretto dal regista Randall Wallace. In questo caso si tratta di un soffice massaggio che purifica e tonifica la pelle. Perfetto per viso, seno e schiena.

COME UNA CALAMITA - Tre i prodotti che ritmano il trattamento "Maschera al Ferro" e che ne determinano i passaggi: una crema-maschera al ferro, un magnete e un tonico speciale. Nel primo step viene stesa la crema, nera e morbida, preziosa di ossido di zinco, cera d'api e olio di ribes nero, dall'azione emolliente, riequilibrante e protettiva, nonché ricca di minuscole particelle ferrose ovoidali, che, grazie a un delicato massaggio, penetrano tra le cellule, stimolando la microcircolazione sanguigna. A questo punto arriva lui, il magnete, o meglio, il manipolo magnetico, capace di attrarre le particelle in ferro, che, a loro volta, trascinano con sé sebo, sudore e rifiuti esogeni. Lasciando così la pelle ben pulita. E poi? si continua a massaggiare il bianco composto cremoso rimasto, al fine di rinforzare l'epidermide, e si asporta il tutto con uno speciale tonico lenitivo, in grado di effettuare un'azione smagnetizzante della cute. Che ritorna alla sua normalità più detersa, serica, luminosa e compatta. Il trattamento ha una durata di 50-60 minuti, costa circa 65 Euro ed è effettuato nei centri Dermophisiologique (oltre 160 in tutta Italia).

CI VUOLE METODO - La filosofia della maison? Realizzare prodotti cosmeceutici, ovvero cosmetici di ultima generazione, virtuosi di principi attivi che agiscono in profondità, nonché adottare il Metodo D4S, un approccio medico-scientifico all'estetica nel pieno rispetto della fisiologia cutanea. Una metodologia che prevede un check-up per il riconoscimento dell'inestetismo, grazie a uno strumento come Dermocenter; una programmazione adeguata; un trattamento personalizzato in cabina; e la prescrizione di un prodotto di autocura domiciliare. Dove sperimentare il tutto (anche la Maschera al Ferro)? Nei centri estetici affiliati (basta inviare una e-mail per conoscere il centro più vicino). Senza dimenticare quelli presenti in cinque spa esclusive: il Miramonti Park Hotel di Bormio (Sondrio); il Parc Hotel Germano di Bardolino (Verona); l'Hotel Terme Roma di Abano Terme (Padova); il Thermae Oasis del Lido delle Nazioni (Ferrara); e l'Hotel Antares Olimpo di Letojanni (Messina).

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.dermophisiologique.it