L'elisir di lunga vita

A Limone sul Garda, fra agrumi, ulivi e riequilibranti trattamenti

Quando lo visitò, nel 1786, Johann Wolfgang Goethe ancora non lo sapeva. Ma quel paese "dagli orti ripidi disposti a terrazze e piantati a limoni", come scrisse nel suo Viaggio in Italia, era ed è davvero un'oasi di salute. Il merito? Va un po' allo speciale microclima e un po' a una proteina (peculiarità genetica di alcuni abitanti locali), scoperta una trentina d'anni fa dal farmacologo Cesare Sirtori dell'Università di Milano. Il suo nome? Apolipoproteina A-1 Milano, responsabile del bassissimo livello di colesterolo nel sangue dell'indigena gens di Limone sul Garda, in terra bresciana. Un paradiso felice, dove anche chi vien da "fuori" può solcare le tante vie del benessere. Soggiornando al Centro Tao e passeggiando fra gli agrumi.

RELAX SALUTARE - La zucchina è fredda e il peperone è caldo. L'anguria è dolce, mentre la soia è amara. Albicocca e pomodoro sono agri; porro e peperoncino sono piccanti. A dirlo? È la dietetica cinese, finalizzata a depurare e a riarmonizzare l'organismo seguendo le forze fluttuanti, contrapposte e complementari dello yin e dello yang. Ovvero il fresco e il caldo, il cremoso e il croccante, il chiaro e lo scuro, che si mixano saggiamente nei piatti preparati da Denny Bertolasio, wellness-chef del Park Hotel Imperial, albergo a cinque stelle che fra pietra, legno, laghetti e luce ospita il Centro Tao. Dove poter trascorrere tre giorni all'insegna della rigenerazione (da giovedì a domenica o da domenica a mercoledì), seguendo il programma "Tao Minicura". "Per star bene, il nostro orologio biologico dev'essere risintonizzato con la natura", dichiara Nello Fonzi, direttore sanitario del centro. Ecco allora la cronodieta iposodica (a basso contenuto di sale) personalizzata, la succoterapia (da provare il "cocktail" mela, carota, ananas e zenzero) e le tisane drenanti, rilassanti e antigonfiore. Ma ecco anche il test delle intolleranze alimentari, l'analisi iridologica, nonché una visita medica che integra sapienza moderna e antiche conoscenze orientali. Per poi proseguire con il massaggio energetico Tao refitting, che utilizza olio d'oliva del Garda impreziosito da essenze; l'agopuntura Terra Cielo, la coppettazione dei punti shu (dorsali) e mu (addominali), la floriterapia energetica (dalle virtù disintossicanti e antinfiammatorie), la ginnastica del respiro e le passeggiate ossigenanti. Per sentirsi rinascere (da 980 Euro a persona).

CAMMINATA SOLARE - E finiti i trattamenti? Si possono percorrere i camminamenti della Limonaia del Castèl, a pochi minuti dal Tao e posizionata nel centro storico di Limone. Che, com'è noto, è il luogo più a nord dove crescono i solari agrumi, pare importati dalla riviera genovese dai frati francescani, nel tredicesimo secolo. E così, fra sassose muraglie, pilastri, travi, terrazzamenti (detti còle) e caselli-musei per gli attrezzi (chiamati casèl), si scorgono cedri, chinotti, bergamotti, limoni, aranci, pompelmi, mandarini e kumquat (fino a ottobre, aperta tutti i giorni dalle 10 alle 22; ingresso 2 Euro). Un mediterraneo giardino incantato, a picco sul lago e non lontano dal pittoresco porticciolo, da dove partono gli imbarcaderi per Malcesine e il Monte Baldo. Sulla Riviera degli Olivi, la sponda orientale (e veronese) del Garda.

SERATA STELLARE - Da segnare in agenda? La manifestazione Limonaia sotto le selle, ovvero visita in notturna alla Limonaia del Castèl, musica e degustazione di limoncello: il 9 e il 30 agosto, il 6 e il 15 settembre, dalle 20 alle 23.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.centrotao.com
www.visitlimonesulgarda.com