Hai fatto colpo

Tenersi in forma con le arti marziali. Per allenare mente e corpo

Fate l'amore, non fate la guerra. E se proprio la dovete fare, agite con astuzia. Prendendo esempio dalle arti marziali, capaci di sublimare l'attacco e la difesa in una serie codificata di scatti fulminei. Da esprimere con il linguaggio del corpo. Nello spazio di AreaTerra.

PRONTI ALL'ATTACCO - A volte, colpire può servire a difendersi. Magari tirando qualche pugno, come ben insegna il pugilato, e aggiungendo pure qualche calcio, come vuole la kickboxing. Poi, per provare qualche novella disciplina ci sono il taekwondo, che si distingue per efficacia, dinamismo e speciali tecniche di gamba; il muay boran, apprezzato e conosciuto come boxe tailandese, nonché sapiente mix di stili e metologie diversi; il wing tzun, arte marziale inventata da una monaca cinese e poi resa celebre da Bruce Lee, nei cui movimenti raccoglie i fondamenti del taoismo senza richiedere forza ma solo conoscenza di corpo e mente; e l'hapkido (ovvero l'arte dell'energia armoniosa), ritmata da tecniche di sbilanciamento, proiezione, colpi con gli arti superiori, calci, calci in volo, acrobazie e meditazione. Perché per lottare bisogna prima pensare. Meglio ancora se istintivamente, come sostiene il krav maga, adottato dalle forze di sicurezza israeliane e oggi pure da quelle americane, che consiste nel corpo a corpo, sia a mani nude che con le armi. E come ben recitano pure i diktat del karate, sistema di autodifesa che ricorre a parate, pugni, percosse e calci combinati a una serie di spostamenti; e dello ju jitsu, ossia l'arte della cedevolezza, che segue il principio secondo il quale la migliore efficacia di un combattimento si ottiene assecondando un attacco.

SENZA COLPO FERIRE - Fanno uso della spada. Ma non feriscono l'avversario. Sono la scherma, odierna coniugazione del duello ottocentesco, che richiede precisione, ripetibilità e flessibilità; lo iaido, esecuzione di una serie codificata di movimenti che consentono la corretta e rapida estrazione della spada giapponese katana, per poi sferrare un colpo verso un immaginario avversario; e lo haidong gumdo, arte della spada coreana che regala una perfetta armonia fra corpo e mente, mettendo a dura prova le proprie capacità di destrezza, dapprima spegnendo una o più candele senza sfiorare la fiamma, poi tagliando un foglio di carta e infine il bambù e un fascio di paglia. Non fanno ricorso alle armi, ma solo al corpo, invece l'aikido, basato su mosse sferiche e circolari, nonché la capoeira, lotta brasiliana di origine africana che non prevede contatto fisico ma solo sequenze acrobatiche a ritmo di musica.

DOVE E QUANDO - Il club AreaTerra è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 23.30 e il sabato dalle 8 alle 20. I corsi trimestrali, mono o bisettimanali, partono da 150 euro.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati