Fitness di tendenza

Da RiminiWellness, tutte le novità in fatto di sport, training e benessere

Quali corsi fitness andranno di moda la prossima stagione? Che tipo di attrezzature si vedranno in palestra? Chi saranno i trainer più ricercati? A queste domande ha risposto, anche quest’anno, RiminiWellness, la kermesse dedicata al benessere, che si è svolta tempo fa alla fiera di Rimini, con un grande successo di pubblico. Ecco, allora, i trend che sono emersi.

ANDIAMO A BALLARE – In palestra non si va più solo per sudare sui tapis roulant, ma anche per divertirsi e scatenarsi. E a questo proposito sono nate nuove discipline che mixano il ballo all’allenamento. Una di queste è la Sambaterapia, inventata dall’insegnante di danza brasiliana Claudia Belchior: una disciplina per liberarsi dalla negatività, attivare le endorfine e svincolarsi dalle proprie inibizioni, migliorando la comunicazione con gli altri e, soprattutto, imparando tutti i passi di samba. Ai più temerari è destinato invece il Cardio Dance Combat, allenamento aerobico, che coniuga le tradizionali tecniche delle arti marziali con i coinvolgenti ritmi della danza. 

ALLENAMENTO HI TECH – Il training è sempre più personalizzato. E così, Fassi ha inventato RFID, la macchina che ti riconosce: basta che il personal trainer la imposti la prima volta e lei è in grado di  identificare chi ha di fronte, suggerendo il più idoneo protocollo di allenamento. Oppure, per chi al training su misura preferisce quello di intrattenimento, Technogym ha pensato a un sistema dal nome esplicito: “Lo zapping che fa dimagrire”. Si tratta di una linea di macchinari dotati di televisione integrata, dove è possibile anche inserire l’mp3 per selezionare musica e immagini dalla propria play list.

PICCOLI ATLETI CRESCONO – Lo sport non è solo una cosa da grandi. Lo sa bene il marchio Panatta Sport che ha realizzato attrezzature divertenti e colorate dedicate ai più piccini. E se n’è accorto anche il brand Teca che, per i ragazzi dagli 8 ai 14 anni, ha messo a punto un circuito di macchine isotoniche: attrezzi semplici da usare, allegri nella forma e dalle tonalità vivaci, per invogliare anche i giovani a praticare un’attività, preparandoli a qualunque tipo di sport, dal calcio all’atletica, dal tennis al nuoto.

NUOVE FRONTIERE DI BENESSERE – Anche il mondo dei centri benessere si evolve in velocità, complice una tecnologia sempre più sofisticata. Tra le novità del settore, la Sauna Igloo di Innoteg, composta da due cabine, una calda e una fredda: un vero toccasana per il sistema cardiocircolatorio, perché nel momento in cui si lascia la sauna per entrare nell’igloo la fitta polvere di neve che ricopre le pareti e il soffitto della struttura, cade sul corpo e lo ricopre provocando una sensazione piacevolissima e salutare. Se al relax in sauna si preferisce quello che si ottiene con un massaggio fatto da mani esperte, lo Studio Marzorati ha presentato un lettino che si illumina mentre proietta luce nello spazio circostante, così il corpo sembra librarsi tra i colori di un’aurora boreale. E per chi è attento al risparmio energetico, Ergoline ha presentato Dynamic Power, una doccia solare che, oltre a essere ergonomia e a possedere un impianto di aromaterapia e di acquafresh, permette di ridurre i consumi del 25%.

DIAMO I NUMERI – Durante la manifestazione sono stati infine mostrati i risultati della ricerca "Il ritmo del wellness: indagine sui consumi fitness e benessere nell'epoca dell'I-Pod". Cos’è emerso? Gli otto milioni di frequentatori di palestre e centri benessere ne varcano l’ingresso principalmente per tenersi in forma (62,7%) e migliorarsi (41,3%), ma anche per scaricare lo stress (35%), divertirsi (32%) e fare nuove conoscenze (21%). Quasi marginale la voglia di dimagrire (14%). L’accessorio di cui non si può fare a meno? Il lettore mp3. E la colonna sonora che fa da cornice all’allenamento? Le canzoni del mitico Vasco.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati