Dolce ceretta

Zucchero, miele, limone e olio di mandorle per un'epilazione delicata

Con l'estate, il corpo si scopre. E allora? Bisogna essere perfettamente lisce e depilate. Ma se il solo pensiero di pinzette, rasoi e dolorosi strappi vi fa rabbrividire, ricordate che vi sono maniere più dolci per eliminare i temuti peli superflui. Trattamenti non traumatici, che ricorrono a cerette delicate, figlie di antiche tradizioni arabe o di moderni ingredienti naturali. Da sperimentare nel bagno turco, in un centro benessere o persino a casa.

ALL'HAMMAM - Si chiama halawa o agda ed è la raffinata ceretta mediorientale. Come si prepara? Sciogliendo sul fuoco acqua, zucchero e limone; facendo raffreddare il composto in appositi barattolini; stendendo l'ambrata massa elastica ottenuta sulle parti del corpo interessate all'epilazione; infine, togliendo il tutto con le mani. Una ceretta-caramello pacifica e soave, che ha anche altri vantaggi. L'halawa, infatti, è più fresca delle usuali cerette, risulta ideale anche per chi soffre di capillari o di vene varicose ed è pure più duratura. Perfetta per gambe, inguine, ascelle, braccia e viso. A proporla? Sia l'Hammam della Rosa (prezzi dai 10 ai 50 Euro) che il Moresko Hammam Café (prezzi dai 13 ai 70 Euro).

NELLA BEAUTY - È adatta alle pelli più sensibili, perché a base di principi emollienti e protettivi quali l'estratto di ninfea e gli oli di jojoba, mondorle dolci e germe di grano. È l'epilazione "soft sense", da provare nell'Area Beauty e Relax del WestinWorkout del The Westin Palace di piazza della Repubblica. Un centro fitness & wellness dove rimettersi in forma, rilassarsi e ritrovare il piacere si sentirsi belli. Anche con questa depilazione soffice, che lascia la pelle serica e profumata (40 Euro per 15 minuti).

A CASA - E se l'epilazione preferireste farla comodamente casa? Ecco per voi un biocosmetico certificato e firmato Nour (che significa "luce"), azienda fiorentina specializzata in prodotti naturali e mediorientali. Un virtuoso mix a base di zucchero e miele, da utilizzare come una normale ceretta occidentale a freddo. Basta scaldare il tubo di confezione a bagno maria; stendere un sottile strato di cometico sulle zone interessate (asciutte e pulite) e applicare la specifica striscia di cotone in dotazione (facendola aderire bene). E poi? Via, con uno strappo veloce e radente contropelo, eliminando gli eventuali residui con acqua. Una soluzione perfetta anche per viso e sopracciglia. Inoltre, le strisce di cotone sono lavabili e riutilizzabili. Il biocosmetico allo zucchero si può ordinare direttamente online al prezzo di 14 Euro.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati