Coccole principesche

A Castello Rosso, nella provincia di Cuneo, per un rilassante weekend

Il suo colore rubicondo domina il borgo medievale di Costigliole Saluzzo (nel Cuneese) al limitare della Valle Varaita. Ed è inconfondibile, nonostante sorga vicino a un altro maniero, il Castello Reynaudi, visto che l'uno è disabitato mentre l'altro è abitatissimo. Anzi, se prima era la residenza signorile dei conti Crotti Imperiali, ora è un albergo quattro stelle di vero prestigio, con tanto di parco all'inglese a fare da cornice. Un luogo magico, le cui origini vengono fatte risalire alla fine del XV secolo, com'è pure testimoniato da un affresco di Hans Clemer, detto Mestro d'Elva, che raffigura La Vergine con il bambino tra i Santi Giovanni Battista e Girolamo. Un posto suggestivo, in cui l'arte incontra la storia, senza rinunciare alla buona tavola e a un po' di relax.

NOTTI DA PRINCIPI - Banditi sfarzo e opulenza eccessivi, Castello Rosso vanta un'eleganza semplice ed esclusiva al tempo stesso. Quella che fa sentire a proprio agio, avvolti da una carezzevole raffinatezza, fatta di classe e comfort. Basta entrare in una delle 25 camere (di cui una suite e tre deluxe) per capire come il gusto estetico sposi senza stridore la modernità delle dotazioni. Armonia che trova conferma anche nella sala meeting, deputata a convegni, seminari e colazioni di lavoro, in cui il fascino del tempo incontra le tecnologie contemporanee.

SAGGI MASSAGGI - Perfettamente integrato nella struttura, il centro benessere è un'oasi di relax e bellezza. La peculiarità? Operatori professionali, capaci di personalizzare il massaggio a seconda delle esigenze dell'ospite. Ecco allora lo shiatsu, l'ayurvedico, il rilassante, il tonificante, il drenante, il californiano (leggere carezze circolari) e il sea holistic con i boli caldi di mare (una miscela di cristalli di sale marino e fiori di lavanda, racchiusi in un telo di lino e riscaldati a vapore, vengono applicati sulle zone di tensione con una leggera pressione). Senza dimenticare i trattamenti golosi all'uva (all'olio di vinaccioli e all'estratto di vino) e al cacao (peeling corpo ai petali di cacao e massaggio al burro di cacao), nonché sauna, Endermologie (per la cellulite), idromassaggio ai sali o alla mousse al latte e la serie delle coccole ai piedi, alle mani, al viso e al cuoio capelluto. I prezzi? Da un minimo di 7 auro per un impacco al viso a un massimo di 60 euro. Poi, nella bella stagione, vi è a disposizione la piscina immersa nel verde.

SORSI DI NATURA - Infusi dalle virtù rilassanti, purificanti e disintossiccanti si possono degustare presso l'area Tisaneria, deliziosa alternativa al solito bar-caffetteria (dove comunque non mancano le preparazioni più classiche).

BENESSERE A TAVOLA - E'dedicato al pittore Hans Clemer il ristorante Dal Maestro, interno al castello. Anche se qui il vero maestro è il giovanissimo chef Danilo Fontana, che propone una cucina originale  e delicata, senza per quasto tradire la tradizione piemontese. E lo si capisce leggendo il menu, ricercato nella sua offerta di specialità territoriali rielaborate con estro. Ecco allora la carne cruda battuta al coltello; il vitello tonnato alla moda antica (la salsa viene preparata con capperi, acciughe e tuorlo d'uovo); lo sformatino di ortiche con toumin dal Mel; i morbidissimi gnocchi della Valle Varaita; i ravioli del plin al sugo di arrosto (o al burro e salvia); la scottata di vitello Fassone con verdure novelle e il baccalà alla piemontese con pomodorini Pachino e caramello al limone. E per suggellare il tutto, panini e grissini fatti in casa, ottimi dolci (fra cui il semifreddo alle pere con salsa la cioccolato) e vini locali come il Pelaverga e il dolce Quagliano (prezzo medio cena 30-40 euro, vini esclusi).

DUE GIORNI NEL SILENZIO - Ideale per un weekend, Castello Rosso propone pacchetti relax da due giorni e una notte. Un assaggio? Il programma mini relax, comprensivo di massaggio rilassante o, a richiesta, shiatsu, ayurvedico, californiano, tonificante ed estetico; un solarium trifacciale o una sauna (con possibilità di farla in coppia) e soggiorno in pensione completa dalla cena del giorno di arrivo al pranzo del giorno di partenza, a 160 euro a persona, in camera doppia.