Aroma d'autunno

Tra le Colline Moreniche del Garda, respirando la serenità

Basta leggerlo al contrario. Ed è tutto più chiaro. Eroma cela in sé la parola amore, chiave d'accesso al senso del tutto. Ma il suo senso è anche quello di essere un relais dove protagonista è il relax. Un luogo intimo e accogliente, capace di combinare l'aura di un antico casale del Settecento e un minimalismo di contemporanea concezione. La meta perfetta per un weekend d'autunno.

LA QUIETE - Verde. Silenzio. Armonia. Questi gli elementi che caratterizzano Eroma, una casa incorniciata da un parco (con piscina), dove ogni elemento crea equilibrio, in un gioco vintage-chic che non dimentica dettagli d'epoca. Uno spazio per il riposo e la riflessione: cinque camere e una suite; una cucina che privilegia i sapori del territorio; e una beauty farm ricavata dal fienile di un tempo. Un ambiente di benessere puro, di essenze profumate, di oli che scivolano sulla pelle e di trattamenti che eleggono la filosofia ayurvedica quale protagonista. Declinata in massaggi anche meno noti, come il pragarshanam (seguito da un peeling con teli caldi, umidi e secchi, per un profondo effetto depurativo e detossinante) e il marma massage (terapia dei punti energetici, lavorati da due terapisti, uomo e donna, per un riequilibrio psicofisico).

L'IO - Sono due i pacchetti stagionali messi a punto dal relais, validi fino alla fine di ottobre. Ecco allora "Le coccole d'autunno", per mezza giornata all'insegna del wellness, ritmata da momenti di relax e contemplazione; un trattamento viso; un abyanga, ovvero un massaggio del corpo con oli caldi alle erbe, capace di attenuare tensioni e squilibri; tisane aromatizzate; accesso a sauna, bagno turco, idromassaggio, docce e area relax; e cena. Il tutto a 120 Euro (asciugamano, accappatoio e ciabattine inclusi). Ma ecco anche "Il sentire dell'autunno", per un weekend rigenerante. Al sabato: pindasweda, massaggio effettuato secondo i tridosha vata, pitta e kapha (fortificante, rilassante o stimolante) con oli caldi e tamponamento con fagottini ripieni di riso rosso cotto nel latte ed erbe, dall'azione idratante e rinfrescante; pediluvio principesco, ossia lavaggio dei piedi (fino alle ginocchia) con una spugnetta di seta e canapa intrisa di acqua calda, farine, sali, fiori ed essenze, a cui si unisce l'effetto stimolante di ghiaccio e panni freddi. Alla domenica: shirodara, colata di olio caldo sulla fronte, capace di liberare mente e corpo dallo stress, migliorare la qualità del sonno e rivitalizzare cuoio capelluto e pelle del viso; e abyanga. Il prezzo? 260 Euroa persona, compresi cena del sabato, pernottamento e light lunch della domenica.

Correlati:

www.eroma.it