Aquaria: acqua di terme, aria di lago

A Sirmione, sul Garda, per scoprire i liquidi panorami del benessere

E' conosciuta sin dall'epoca dei Romani. Ma oggi è apprezzata come allora, se non di più. Del resto, l'acqua termale di Sirmione è preziosa sia per la salute che per la bellezza, ricca com'è di zolfo, bromo e iodio, nonché di oligoelementi indispensabili per il benessere fisico. Un'acqua termale "vera", che sgorga a 69 gradi centrigradi dalla sorgente Boiola, proprio al centro del Lago di Garda, per poi entrare a far parte del grande ciclo della remise en forme. E anche di quello curativo, visto che i due centri, le Terme Catullo e le Terme Virgilio, sono perfettamente attrezzati per inalazioni, aerosol, fanghi, bagni e idromassaggi. Ma nella bella Sirmio cantata dai poeti si può anche andare semplicemente per un sereno weekend all'insegna del relax. L'unico impegno? Mettersi a mollo nelle piscine e abbandonarsi alle coccole di mani sapienti.

AQUARIA, GIOVANE PER NATURA - Diecimila metri quadrati di piscine con acqua termale, lettini effervescenti, percorsi vascolari, docce emozionali, palestra, cabine per i trattamenti e zone relax: Aquaria è una vera oasi con tanto di parco e vista lago. Un eden perfetto per rilassarsi anche nella bella stagione, immersi nel silenzio e in una luce rigeneranti. Un luogo sospeso fra la terra e il cielo, che regala un panorama affascinante, dove l'acqua è la vera protagonista. Ben quattro le linee in cui si suddividono i percorsi, da effettuare in uno, due, sei o dieci giorni: wellness, articolata in relax, energizzante e you&me (un iter da vivere in due); fitness, ideale per recuperare il tono muscolare; salute, suddivisa in miorilassante (per chi ama ricevere ogni attenzione), leggerezza gambe, idrometeo (per chi è sensibile alle brusche variazioni metereologiche) e respiro; infine, beauty, finalizzata alla bellezza del corpo e del viso. Una proposta variegata, adatta a tutte le età e a tutte le esigenze. E senza spendere un capitale (l'entrata parte da 29 euro). Aquaria (tel. 030 916044) è aperta il lunedì dalle ore 14 alle 22; il martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 22, e il giovedì dalle 10 alle 24.

AQUARIA BY NIGHT - Ogni ultimo giovedì del mese, Aquaria propone le Musicnights, serate a tema sempre diverse in cui la musica dal vivo si intreccia al piacere di stare nell'acqua al chiaro di luna, viziandosi con leggeri spuntini, centrifughe di frutta e assaggi di trattamenti.

AQUARIA CLUB - E' più piccola di Aquaria, ma è altrettanto graziosa. Si tratta di Aquaria Club, gemmazione wellness ospitata sia all’interno del Grand Hotel Terme (viale Marconi 7, tel. 030 916261, da 70 euro a notte a persona con piccola colazione) che dell'Hotel Sirmione (piazza Castello 19, tel. 030 916331, da 59 euro a notte a persona con colazione), rispettivamente cinque e quattro stelle del gruppo Terme di Sirmione (senza dimenticare che anche l’Hotel Fonte Boiola, tre stelle, si avvale di un reparto termale). Insomma, tre centri a portata di ciabatte e accappatoio. In particolare, poi, quello del Grand Hotel è fresco di restyling. Un club dalle tonalità solari e dai materiali naturali, in cui godere di ben otto percorsi, creati ad hoc per rispondere ai disturbi tipici della vita moderna: dal mal di schiena alla pesantezza delle gambe, fino alla cattiva respirazione dei fumatori. Senza dimenticare l’hydropeeling Aquaria per il viso (pulizia con latte e tonico a base di acqua termale e principi attivi vegetali; leggero scrub esfoliante e idratante attivato con acqua di Sirmione e maschera finale rilassante, equilibrante o nutriente).

LEGGEREZZA A TAVOLA - Tre i ristoranti dove esser centri di mangiare bene, interni ai tre alberghi sopra citati ma aperti anche ai clienti esterni. Anzitutto L'Orangerie (del Grand Hotel Terme), dove lo chef Francesco Lavarini propone una cucina internazionale con felici incursioni in quella mediterranea, non trascurando un menu adatto ai celiaci e uno a tutto benessere (con orzotto mantecato alle zucchine e gamberoni; bresaola di struzzo con germogli di rucola e pompelmo rosa; lavarello bollito con salsa di lattuga e pavé di fragole con sorbetto al mango). Il tutto corredato da una corposa lista di vini. Delizie più legate al territorio, invece, per il ristorante Dei Poeti (Hotel Sirmione), dove assaggiare un filetto di salmerino al vapore, salsa valeriana e tartare di verdure e un semifreddo alla grappa di Lugana con salsa alla fragola. Più familiare l'atmosfera del ristorante Quatto Stagioni (Hotel Fonte Boiola, tel. 030 916431, da 44 euro a notte a persona con colazione), con un'offerta semplice ma sempre ben curata.

UNA VOLTA A CASA - Per continuare la "cura" beauty anche a casa, ecco poi i Tesori di Aquaria, una linea cosmetica che inanella creme, scrub, fluidi e bagni termali messi a punto da uno staff di medici, cosmetologi ed estetiste. Il loro segreto? L'acqua di Sirmione addizionata a principi vegetali. Per una pelle effetto velluto.

Correlati:

www.termedisirmione.it