The Wellbeing Hotel Monika - Sesto

The Wellbeing Hotel Monika

Il design contemporaneo sposa la tradizionale ospitalità altoatesina

Essere in armonia con la natura. La ‘filosofia’ de The Wellbeing Hotel Monika rispecchia fedelmente ciò che si vive e si percepisce nei caldi ambienti dell’hotel, splendidamente affacciato sulla famosa Meridiana di Sesto, in Alta Pusteria. Niente folla, solo tanta quiete e tranquillità, in una cornice, quella delle Dolomiti, talmente unica dal punto di vista naturalistico, da essere stata di recente inserita nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. E se dall’albergo le celeberrime Tre Cime di Lavaredo da Sesto per cui l’intera zona è nota in realtà non sono visibili, è pur vero che la Val Fiscalina ne resta comunque l’accesso più suggestivo venendo da nord. Per ammirarle bisogna salire sulle piste del monte Elmo che, cuore del Sextner Dolomiten-Alta Pusteria, comprensorio sciistico appartenente al Dolomiti Superski, è comunque raggiungibile a piedi dall’hotel. Fresco di restauro, l’albergo ha riaperto i battenti conservando intatta la sua anima antica, quella tipica dell’ospitalità altoatesina che ancor oggi tramanda di generazione in generazione la vocazione per l’accoglienza. È quel che accade al Monika, dove ad attendere gli ospiti è la cortesia di Alexander Egarter, il padrone di casa.

DESIGN & ALTA CUCINA - Delimitata esternamente da terrazze e giardini dalle figure geometriche, anche l’architettura alpina altoatesina in legno e pietra è rimasta intatta. Ad interpretarla in chiave moderna e ad arricchirla di elementi di design è stato lo studio Baukraft, incaricato della ristrutturazione e dell’ampliamento dell’hotel, dove la calda accoglienza è in linea con l’altissima qualità dell’offerta gastronomica. “Ne vado molto fiero, il nostro chef è uno dei nostri punti di forza”, sottolinea lo stesso Alexander. Inedite specialità di cucina tipica e mediterranea rivisitate, preparate dando massima cura alla mise en place, si gustano comodamente seduti nella spaziosa sala del ristorante principale. Tutta bianco e legno chiaro, è inondata dalla luce che filtra attraverso le enormi vetrate a tutt’altezza affacciate sull’ampia terrazza solarium. Non manca la tradizionale Tiroler Stub’n 1881, tipica stube di montagna in legno dove i piatti di casa Egarter si assaporano in un luogo intimo dall’atmosfera d’altri tempi. E terminata la cena? Si sorseggia un digestivo e, se si vuole, si tira fino a tardi nell’adiacente bar-sala lettura con pianoforte a coda, dove l’ambiente è riscaldato dallo scenografico camino situato nel cuore della sala.

BAGNI DI VAPORE - Dopo una giornata trascorsa sulla neve - proprio davanti all’hotel passa la pista da fondo che porta ai piedi delle vette della Croda Rossa - o a passeggiare, ci si può rilassare nei ben attrezzati 800 metri quadrati della spa, dalle linee essenziali e pulite, aperta anche al pubblico, dove il percorso wellness si snoda tra la classica sauna finlandese (95°C), la sauna bio alle erbe aromatiche (45°C) con aromi diversi ogni giorno e lo spazioso bagno di vapore aromatico alle fragranze alpine per far respirare pelle e polmoni. Non è tutto. Nella piscina indoor in acciaio inossidabile la musica si diffonde sott’acqua a ritmo di melodie new age, mentre le spaziose docce sensoriali Raindance trasformano la doccia in un’esperienza piacevolissima. Per riposare tra una sauna e l’altra c’è la Sala del Silenzio, con lettini comfort e caminetto al centro. Tre le cabine per massaggi alpini, impacchi alle alghe, massaggi hawaiiani, terapie degli Inka, trattamenti speciali come quello all’olio di pino mugo, tutti praticati con prodotti firmati Piroche Cosmétiques, Trehs e VitaMan, quest’ultima per soli uomini. Da non perdere i benefici bagni nella vasca idromassaggio all’arnica, iperico, al latte, al pino mugo. Tra i top massage, è molto richiesto il trigger (25 minuti, 42 euro) dal piacevole effetto decontratturante. I più sportivi possono allenarsi nella palestra inondata di luce grazie alle vetrate affacciate sulle montagne circostanti. Vengono inoltre organizzate lezioni di Qi Gong e yoga, con esercizi di respirazione, movimento, concentrazione e meditazione, pilates e cardio-training.

STANZE PER TUTTI I GUSTI - Dopo essere stati coccolati nella Spa, in camera il relax continua sotto la doccia sensoriale Raindance: una pioggia tiepida decontratturante che dona immediato beneficio. Estremamente spaziose, le 46 camere di design assicurano già per dimensioni pernottamenti profondamente riposanti. Quattordici stili diversi per assecondare il gusto e le esigenze (la Landleben per esempio è studiata per chi soffre di allergie) di ciascuno ospite, che può liberamente scegliere la tipologia che più lo rispecchia. Ecco allora l’Allegra, matrimoniale, priva di barriere architettoniche: la doccia, per dirne una, è allo stesso livello del pavimento. Per i ‘nostalgici’ è stata disegnata la 1930, tutta in stile Anni Trenta, dalle lampade alla biancheria in stile retro alla radio antica. Per chi invece non ama le atmosfere d’antan, la stanza giusta è l’In Style, consacrata al minimal design: linee rigorose, colori freschi e vivaci, pavimento in quercia e mobili lucidi che riflettono la luce proveniente da fuori, dove lo sguardo spazia sulla Meridiana dei Monti di Sesto o sul monte Casella. È permeata dal fascino unico del mondo alpino la Edel & Weiss: arredata in larice scuro, ha pavimento in quercia tinto di bianco e bagno con doccia sensoriale. Riflette l’atmosfera dell’alta montagna anche la Pinus, dove l’uso di pino cembro per i mobili e i cuscini favorisce un sonno sano e profondo. Mobili e pavimento in larice naturale per l’Aurora e Bergfeuer e la Giardino de Luxe, una stanza luminosa in wengè con ampia terrazza. Originale il letto a baldacchino sempre in larice della Geier Wally. La Simon von Taisten ha pavimento in larice, mobili in wengè e venti metri quadrati di terrazza panoramica. Due camere e due bagni separati per la Family Wellbeing Suite di 60 metri quadrati, di gran classe. Lussuosa ed esclusiva la Spasuite Alpienne Royal: 50 metri quadrati con caminetto, vista panoramica e porte scorrevoli per trasformare i vari ambienti in un’unica stanza. Per una vacanza indimenticabile.