Stoccolma, perla della Scandinavia

Viaggio nella capitale svedese, meta perfetta per ogni stagione

La famiglia Hellsten vive a Stoccolma da più generazioni. C'è un edificio ottocentesco in Luntmakargatan che adesso ospita un particolare hotel. “Ho vissuto molti anni in Africa, sperimentando varie forme di comunicazione tra cui la fotografia – ci racconta l'antropologo Per Hellsten – Sono tornato in Svezia e ho iniziato una nuova vita circondandomi di passioni e curiosità”. Inizia da questa chiacchierata il nostro viaggio nella capitale svedese. Stoccolma è imponente e girandola riesce sempre a sorprenderti: passeggiando tra i pittoreschi edifici di Gamla Stan, fissando lo sguardo sulla modernità della city, facendo un giro in battello attorno a Djurgarden o una gita fuoriporta al Castello di Drottningholm.

PROSPETTIVE CULTURALI – Gli isolotti su cui si sviluppa la città hanno il mare al centro della prospettiva, che ritorna nell'emozionante Vasamuseet (www.vasanmuseet.se), dove è esposto il monumentale vascello reale affondato nel XVII secolo e recuperato nel 1961. Stoccolma è anche la città del Premio Nobel, la cui storia è evocata tra le mura del Municipio, sede del banchetto della premiazione, e il Nobelmuseet a Gamla Stan. Espressività monumentale per l'Opera, Palazzo Reale (sede diplomatica dei Reali Svedesi con accesso ad alcuni appartamenti), la Cattedrale Riddarholmskyran, il Parlamento. Infiltrazioni di modernità a Sergels Torg, la piazza della city dominata dalla fontana di Ohrstrom, dalla Casa della Cultura e dai primi grattacieli europei degli anni cinquanta.

PIPPI CALZELUNGHE – Il personaggio creato dalla fantasia della scrittrice svedese Astrid Lingreden (1907-2002) è un'icona nazionale e rivive nello splendido museo di Junibacken (www.junibacken.se): un trenino porta grandi e piccini alla ricerca della casa di Pippi e di altri personaggi dell'immaginario dell'infanzia svedese. Da non perdere gli spettacoli mattutini che rallegreranno grandi e piccini.

TEATRO E MUSICA – La tradizione teatrale svedese evoca grandi nomi come Strindberg e Bergman. Il Teatro Nazionale propone una vasta programmazione, molto attenta alla riscoperta della drammaturgia nazionale. Così come per la musica fermatevi alla Konserthuset, sede della premiazione dei Nobel e casa dell'Orchestra Filarmonica di Stoccolma (www.konserthuset.se): “Abbiamo una lunga tradizione musicale molto apprezzata, che il pubblico può riscoprire riascoltando una raccolta antologica in cd realizzata per riallacciare i fili della nostra storia”, ci spiega Tony Lundaman. Altra eredità è il Gosskor di Stoccolma (www.stockholmsgosskor.com), un magnifico coro di voci bianche che da 70 anni emoziona il pubblico (saranno questa estate sul Lago di Garda). E il pop e il rock? La Svezia vanta grossi nomi, dagli Abba ai Roxette. Per i gusti aggiornati degli svedesi, procuratevi l'annuale compilation Absolute Sweden Music e godetevi le canzoni di Peter Joback.

SHOPPING, DESIGN E NIGHTLIFE– Gli acquisti possono partire dagli eleganti centri commerciali della città nuova come Ahléns e terminare nei negozietti pittoreschi della città vecchia, trovando il tempo per un pellegrinaggio alla sede centrale di Ikea. Culla indiscussa del design contemporaneo, Stoccolma è la meta perfetta per chi è a caccia di ispirazioni e stimoli tra le pareti del NationalMuseum, Nordiska museet, Tekniska Museet, e negli interni del Nordic Hotel. I locali pullulano ovunque, ma la vera attrazione è l'Absolute Ice Bar (Euro 20 con consumazione). Primo bar al mondo tutto di ghiaccio, è una location molto particolare che incuriosisce tutti i turisti: vi offriranno cappotto, guanti e cappuccio per la vostra visita in un ambiente con temperatura di -5°.

FOOD - “A differenza della cucina italiana in cui ogni piatto ha una sua identità precisa, le pietanze svedesi offrono gemellaggi culinari stimolanti sia per il palato: sia per noi che li prepariamo”, esordisce il giovane chef Theodore Siesage. Se volete assaggiare la sua cucina, fermatevi pure al Ristorante Mondan per un antipasto con uova di pesce di Piteå, patate, panna acida, cipolle rosse, limone e aneto, e un piatto tradizionale: polpette di carne con salsa alla panna e mirtilli rossi (Euro 40/50). Per chi cerca una sfida tra food e design affidatevi alla cucina stilizzata del ristorante del Nordic Hotel (www.nordichotels.se): lo chef Jens Andersson consiglia un tost con uova di pesce, cipolle rosse e panna, e pesce persico con asparago, su riso inìtegrale e salsa olandese (Euro 70). Per accompagnare le pietanze, scegliete la birra locale Spendrups e una pregiata acqua minerale del Sud della Svezia: la Stenkulla Brunn è apprezzata dai sommelier per il suo alto livello naturale di PH (8.2).

DOVE ALLOGGIARE – La città offre soluzioni per tutte le tasche: dagli ostelli (www.hostelbookers.com) agli hotel di lusso come il Nordic Hotel. Per chi vuole una permanenza all'insegna della particolarità, suggeriamo l'Hellsten Hotel (www.hellsten.se). Le camere (doppia 150/180 euro con colazione), dotate di ogni confort, evocano lo stile e il design della Stoccolma del XIX secolo e sono diverse l'una dall'altra. L'ambiente è molto familiare e lo staff è davvero accogliente.

COME ARRIVARE – Da Milano la soluzione più economica la offre Ryan Air (www.ryan-air.com), con voli (40/50 euro A/R) che arrivano a Skavsta. In corrispondenza dei voli, ci sono i confortevoli ed efficienti autobus della Flygbussarna (www.flygbussarna.se) che vi portano in centro città in ottanta minuti (26 euro A/R).

SEMPRE IN TASCA - Muvitevi della Stockholm Card (33 euro per 24h) con accesso gratuito ai mezzi pubblici e alle maggiori attrazioni, e della Guida Cartoville di Stoccolma (Touring Club, Euro 8,50): una pubblicazione pratica e giovanile, con informazioni schematiche secondo i canoni del web!

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.visitsweden.com
www.stockholmtown.com