Natale a Copenaghen

Caramelle, tradizioni e folletti. La magia dei mercatini di Natale nella città delle favole

Copenaghen, città delle favole e di Hans Christian Andersen, il papà della dolcissima Sirenetta e del tenero Brutto Anattrocolo. Città in cui la favola più bella però si vive nel periodo di Natale. Luci bianche, ornamenti maestosi, golose tradizioni, magari la neve sullo sfondo. E se, oltre alle favole, siete appassionati anche di mercatini, questo è davvero il posto che fa per voi.

TUTTA MIA LA CITTÀ
- L'atmosfera si comincia a respirare a Radhuspladsen, la piazza in cui la prima domenica di Avvento viene illuminato il grande albero. Poi si continua verso la via pedonale più lunga del mondo, Strøget, fino a Kongens Nytorv, la Nuova Piazza Reale, dove l'Hotel D'Angleterre, con i suoi eleganti decori, evoca il Natale di tanti anni fa. Non distante, il prestigioso Teatro Reale è il palcoscenico degli spettacoli del Balletto Reale Danese. E la tradizione accontenta anche i più golosi. A pochi passi dall'albergo si trova Hviids Vinstue, un locale storico dalle travi scure e
con tavoli di legno consumati dal tempo ma dove si dice che si possa gustare il gløgg (il tipico vino natalizio danese da bere caldo) più buono della città. Non prima di fare tappa alla fabbrica di caramelle Sømods Bolcher in Nørregade, per assistere alla lavorazione dei dolcetti rigorosamente fatti a mano.

MERCATINI E MERAVIGLIE - Il mercatino più popolare di Copenaghen si trova al Tivoli, una delle attrazioni più amate della capitale danese nonché uno dei parchi divertimenti più antichi del mondo. Le casette di legno ricche di prelibatezze sono allestite dal 15 novembre al 4 gennaio, vicino alla pista di ghiaccio dove pattinare a tempo di valzer. Dal 5 novembre, invece, sempre al Tivoli, va in scena l'annuale Crazy Christmas Cabaret Show e il tradizionale balletto Lo Schiaccianoci. Regalini, frittelle di mele e gløgg sono le specialità di Nyhavn, la zona dei canali dove visse proprio Andersen, invasa dalle tradizionali bancarelle dal 14 novembre al 22 dicembre. Se vi aggirate per le vie della città e vi trovate davanti un gigante pupazzo di neve a fare da guardia, niente paura: siete solo finiti a Hojbro Plads, una delle piazze più belle che, dal 14 novembre al 23 dicembre, ospita un mercatino natalizio danese con influenze tedesche. L'atmosfera intima delle feste a Frilandsmuseet è un'altra chicca da non perdere. Nel quartiere di Lyngby, il 29 e il 30 novembre e il 6 e 7 dicembre, in un vero e proprio museo a cielo aperto fatto di corti, case e mulini antichi, si rivivono le tradizioni dei secoli passati e si incontrano le contadine che sfornano biscotti fatti in casa.

NON SOLO COPENAGHEN - Nel cuore della vecchia Helsingør, città nota in tutto il mondo per l'Amleto di Shakespeare, durante i quattro weekend dell'Avvento si acquistano ceramiche, gioielli, tessuti e dolci di ogni tipo. E proprio nella dimora fittizia dell'Amleto, il Castello di Kronborg, Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, il 29 e 30 novembre e il 6 e 7 dicembre, sono di scena l'artigianato, la gastronomia locale e, logicamente, la birra di Kronborg. Molto caratteristico anche quello che succede a Ribe, nella penisola dello Jutland: dal 28 novembre al 23 dicembre, tutta la città si anima per rivivere Il Natale di Peter, un racconto della tradizione ottocentesca che narra la festa con gli occhi di un bambino. E chissà se il Peter in questione è passato per il paese dei folletti. Si chiama Mørkov e si trova a circa un'ora di treno dalla capitale. Nisseland, ovvero il paese dei folletti di Natale, si trova proprio qui. Scenografie di paesaggi fantastici, elfi colorati, un parco giochi e una fattoria dove fare un giro nei boschi su slitte trainate da cavalli. Oppure laboratori, negozi artigianali e una tipica Gæstgiveri, un angolo di ristoro dove sono proprio i simpatici gnomi a servire dolcetti. La designer danese Jette Frölich invece, che per tanti anni ha realizzato le decorazioni della casa della porcellana di Royal Copenhagen, dalla fine di novembre alle prime settimane di dicembre presenta il suo design natalizio nell'incantevole cornice di Schæffergården a Gentofte, a pochi chilometri da Copenaghen. Un simile allestimento della stessa artista viene invece allestito dal 27 novembre al 21 dicembre al museo d'arte Nivaagaards Malerisamling a Nivå.Tra le tante suggestioni, infine, non può mancare il calendario dell'Avvento vivente di Skagen, nello Jutland. Ogni giorno, dall'1 al 24 dicembre, una carrozza trainata da cavalli attraversa la cittadina per portare gli angioletti ad aprire una porta, nuova casella del calendario. Cosa si trova al suo interno? Piacevolissime sorprese per grandi e piccini, come assaggi di birra oppure laboratori e concerti open air.

  • CON CHI ANDARE:

  • SAS collega gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa con l'aeroporto di Copenaghen. Da Milano Malpensa vola anche easyJet con frequenza giornaliera e Norwegian, con partenza il giovedì e la domenica. Per il periodo natalizio, c'è una speciale offerta a partire da Euro 280 a persona, incluso il volo e 3 notti a Copenaghen.