Luna di miele in Thailandia

Reinnamorarsi nella Terra del Sorriso, tra luoghi incontaminati e sconosciute tradizioni

Mare da sogno, natura lussureggiante, luoghi intatti e antiche tradizioni. In Thailandia la luna di miele è un'occasione per reinnamorarsi. Esotico e romantico, il viaggio si tinge delle calde tonalità smeraldine del Mar delle Andamane, del bianco delle incantevoli spiagge di Phuket e Krabi, del verde delle sconfinate distese di risaie. Ma nella Terra del Sorriso ci si innamora anche dello sguardo, sereno e ipnotico, delle migliaia di statue di Buddha, dell'animo gentile della sua gente, degli oltre 30mila templi eterni sparsi in questo angolo del sud est asiatico.

IL VIAGGIOBangkok è il punto di partenza per andare alla scoperta dell'antico regno del Siam. La capitale, che sorge sulle rive del Chao Phraya, il Fiume dei Re, è un affascinante caos dove grattacieli avveniristici convivono con palazzi storici come il Palazzo Reale e il Wat Phra Kaeo, dove è custodito il piccolo Buddha di Smeraldo, il più venerato. E ancora, il complesso del Wat Po, nel centro storico, con l'imponente statua del Buddha sdraiato sotto le volte del tempio e il mercato galleggiante di Damnoen Saduak, ad un'ora dalla megalopoli. Ma il volto più autentico e suggestivo della Thailandia si scopre a Chiang Mai, la città vecchia racchiusa tra le mura, nella valle di Mae Sae, nel Parco nazionale di Doi Suthep e Doi Pui. E a Hoy Sen Thao, dove vivono le donne giraffa, a una decina di chilometri a sud-ovest di Mae Hong Son. Luoghi da assaporare gustandone anche le specialità della cucina tipica, a base di riso e carne (maiale e pollo) preparate con spezie, erbe, salse e verdure. E se cercate una vacanza di sole e mare all'insegna del totale relax e del benessere, nel golfo del Siam scoprirete autentici angoli di paradiso. Ecco quali scegliere.

NEL SALOTTO DI BANGKOK - Nell'iperdinamica megalopoli di Bangkok, mix di contrasti abitata da 8milioni di abitanti, vale la pensa di trascorrere almeno tre giorni alloggiando al Metropolitan, elegante sintesi di stile orientale e design occidentale firmato Como Hotels. Progettato dal famoso archistar d'interni Kathryn Kng. Conta 171 fra camere e suite, arredate con pezzi unici e opere d'arte di Natee Utarit, artista tailandese dell'avanguardia asiatica. Regno dello chef Amanda Gale, il ristorante gourmet Cy’an propone piatti di pesce mentre il Glow, d'impronta salutista, offre piatti naturali e leggeri e succhi energetici, ricchi in enzimi vitali, vitamine e minerali. Da non perdere l'esclusiva spa Como Shambhala, specializzata in massaggi tailandesi e yoga e il Met Bar, fra i più di tendenza di Bangkok sorseggiando cocktail o champagne. 

ECO-FRIENDLY E SLOW - Non lontano dalla capitale, sulla costa sud orientale del golfo del Siam, l'isola di Koh Kood colpisce per la natura inviolata e le candide distese sabbiose. Vi sorge il Six Senses Soneva Kiri, un piccolo eden lontano dalla vita frenetica dove ci si abbandona al sole e al relax. In tutto 42 ville, realizzate con materiali naturali, immerse nella lussureggiante vegetazione. Fiore all'occhiello è l'Eco Villa, prima suite bio-climatica realizzata al mondo a impatto ambientale zero. Per vivere il mare, il resort è attrezzato per praticare ogni sorta di sport acquatico, ma ci si può anche rilassare nella splendida spa. Imperdibile una cena al Pod Restaurant: a forma di nido, è incastonato fra i rami a cinque metri d'altezza.

RIFUGIO ECO-CHIC - Ideale per una vacanza nella natura e all'insegna di privacy e comfort a cinque stelle, il Six Senses Hideaway Yao Noi si trova sulla piccola isola di Yao Noi, nel Mar delle Andamane. Le 54 ville in tutto, di cui dispone, sono realizzate con materiali ecocompatibili, come legno di tek, bambù e foglie di palma, e sono caratterizzate dall’architettura semplice, che ricorda le tipiche case di campagna thai. Si può vivere perfettamente isolati, nella propria dimora con vista sulla natura a 360° gradi, circondati da laghetti cosparsi di fiori di loto, immersi tra palme e mangrovie, profumi di ylang ylang e gelsomino. Ritrovare pace ed equilibrio fisico alla spa, praticare sport acquatici, dallo snorkeling alle crociere in catamarano o in barca a vela, oppure oziare sull'incantevole spiaggia privata. 
 
ALL'INSEGNA DEL LUSSO - Situato sulla spiaggia di Mai Khao, a 15 km dall'aeroporto di Phuket, l'Anantara Phuket Resort & Spa è un'oasi di lusso e pace immerso in un giardino tropicale di mangrovie, palme, eucalipti e gelsomini. Ciascuna delle 83 ville, tutte con piscina privata, ricorda un tipico villaggio thailandese, costruito con l'impiego di materiali naturali e arredato con mobili e tessuti locali. Qui il tempo trascorre tra un trattamento ayurvedico alla spa, fra aromi di gelsomino e profumo di incenso, escursioni a bordo di yacht privati nel Mar delle Andamane e a Koh Phi Phi, trekking nella natura tropicale di Phuket e sport acquatici. Si sorseggiano vini pregiati nella Tasting Room, wine cellar con cucina gourmet, mentre al ristorante Dining by Design si assaporano piatti prelibati della tradizione thai. Ancor più romantica la cena a lume di candela al Sea.Fire.Salt, sulla spiaggia.  

  • DA SAPERE

  • FUSO 
  • + 6 ore rispetto all'Italia; + 5 quando è in vigore l'ora legale

  • DOCUMENTI
  • Passaporto valido almeno 6 mesi. Non occorre il visto per permanenze inferiori ai 30 giorni.

  • VACCINAZIONI
  • Nessuna obbligatoria, è consigliata l'antimalarica solo se si visitano i villaggi dell'entroterra

  • VALUTA
    Il baht (1 euro vale circa 50 baht)

  • QUANDO ANDARE
  • La Thailandia gode di un clima tropicale con 3 stagioni: estate (da marzo a maggio, con temperature intorno ai 30°C), monsonica (da giugno a settembre, con temperature estive e alto tasso di umidità) e fresca (da ottobre a febbraio). Il periodo ideale per gran parte del paese va da novembre a febbraio, i mesi meno piovosi e caldi e più secchi.

  • PER INFORMAZIONI
  • Ente Nazionale  per il Turismo Tailandese