L'autunno? È stellato e parla toscano

Sulle colline senesi, a Castel Monastero, una rassegna gastronomica baciata dagli astri Michelin

Il fascino delle colline toscane, l'incanto di un borgo medievale e l'eccellenza gastronomica griffata da Nello Cassese in collaborazione con lo stellatissimo Gordon Ramsey. Benvenuti a Castel Monastero, vero e proprio gioiello dell'hotellerie a circa venti chilometri da Siena. Un luogo dove la suggestione di quasi dieci secoli di storia rivive nel segno dello charme e del lusso. Un relais gourmand che annuncia un autunno baciato dagli astri della cucina contemporanea. In questa meravigliosa cornice, infatti, prende vita una mini rassegna che diletterà i palati per tre serate speciali. Protagonisti? Altrettanti chef d'eccezione: Emanuele Scarello del ristorante Agli Amici di Udine (2 stelle Michelin), Agostino Iacobucci de I Portici di Bologna e Paolo Teverini del ristorante omonimo di Bagno di Romagna (entrambi 1 stella Michelin). Rispettivamente in scena l’8 ottobre, il 19 ottobre e il 1° novembre, in occasione del weekend di Ognissanti. Forchette sopraffine, siete avvisate. 

LA TOSCANA INCONTRA IL FRIULI - L'essenza e la pulizia sono i suoi diktat e la mamma resta la sua più grande maestra. Emanuele Scarello dipinge con sensibilità il suo Friuli. Terra che prenderà a braccetto la Toscana la sera dell’8 ottobre, quando il cuoco bistellato proporrà un menu ideato ad hoc. Et voilà il soffio di ricotta abbinato al "muesli" mediterraneo e un aranciato connubio di zucca, zenzero, scampi tiepidi e latte. E poi? Gli Gnocchi di patate incontrano il polpo e il suo ristretto all'olio extravergine d'oliva, i ravioli allo zabaione sono serviti con crema soffice al Montasio, tartufo nero e nocciole. Il secondo si veste di rosa, a base di vitello con polvere d'alici, capperi croccanti e salsa all'uovo. Chiude in dolcezza la zuppa di uva fragola con frutta, verdura e crema di fava Tonka.

MARE, BOSCO E CAMPAGNA - Di origini partenopee, Agostino Iacobucci sa come valorizzare i prodotti d'eccellenza, riuscendo a mixare armoniosamente la tradizione mediterranea con la cucina emiliana. Lo stellato, guest star della serata in programma il 19 ottobre, coniuga mare, bosco e campagna in creazioni che si inchinano al profumo del tartufo. Eccolo far regale capolino nella spugna di zucca gialla, assieme a Parmigiano e balsamico invecchiato e nella triglia di scoglio, servita con giardino autunnale, Robiola, castagne e mela. E ancora, il prelibato principe d'autunno prende per mano il tortello di mandorle e timo laccato al porcino, con jus di vitello e nocciola, oltre a sua maestà la faraona, proposta con topinambur e mandarino. E si tuffa nel latte che coccola croccantini, foie gras e amarena. Il dessert? Incarna L'autunno e non solo.

WEEKEND DI OGNISSANTI AL TARTUFO - Torna a essere protagonista per un intero fine settimana il re del bosco. Sì, perché il geniale Paolo Teverini lo sceglie come star del menu in scena la sera del novembre. L'abile maître cuisinier, capace di tradurre la selezione rigorosa delle materie prime in una cucina salubre e attenta alle calorie, declinerà il tartufo con estro e creatività in un parterre di sorprese gourmet. Ma il sabato di festa comincia a tema, con una mattina a caccia di tartufi assieme a un esperto locale e con la visita al Museo del Tartufo a San Giovanni d'Asso. Per una truffle experience a tutto tondo.

  • PACCHETTI

  • 8 e 19 ottobre
  • Soggiorno a partire da 395 Euro in camera doppia Superior (a notte per due persone con trattamento di prima colazione)

  • Weekend di Ognissanti
  • A partire da 640 Euro a notte per camera (2 persone), include: pernottamento in camera doppia Superior con trattamento di prima colazione a buffet, benvenuto in camera all'arrivo, caccia al tartufo, visita del Museo del Tartufo, cena con menu a base di tartufo, accesso alla spa