In terra di Vermentino

Nel cuore della Maremma, tra antichi borghi, vini Doc e insuperati sapori

Si può andare per cantine, per la cucina di qualità, per amor di poesia o semplicemente per rimettersi in forma. I vigneti coltivati a Vermentino, i vicini borghi storici dove gustare i sapori locali e il Parco letterario consacrato a Giosuè Carducci, sono alcune delle caratteristiche che fanno di Castagneto Carducci il punto di partenza ideale per andare alla scoperta di una "fetta" inedita di Maremma Livornese, intrisa di storia, cultura, tradizione e gusto. Senza dimenticare la "salutare" vicinanza del mare e di uno dei principali centri talassoterapici d'Italia, il Tombolo Talasso Resort.

CANTINE & BENESSERE - Non di solo Bolgheri Doc e di sola Sassicaia vive il territorio. Indiscussa patria di rossi, questo angolo di Maremma offre anche bianchi pregevoli. Ne è esempio il Vermentino, oggi protagonista di un ampio progetto, il VER.TOUR.MER., che ha lo scopo di valorizzare e far conoscere il territorio toscano non solo al resto d'Italia, ma anche oltre i confini nazionali. Tra una degustazione e l'altra, meglio fermarsi a dormire nelle confortevoli stanze del Campastrello Sport Hotel Residence, dove la genuina ospitalità tipica del luogo non mancherà di farvi sentire come a casa. Circondato da un parco privato di cinque ettari e immerso in un vero e proprio giardino botanico, è perfetto per un'immersione nella natura e nella pace della campagna toscana. In alternativa, soprattutto se mangiare e bere hanno lasciato il segno, ci si può rimettere in forma al Tombolo Talasso Resort di Marina di Castagneto-Doronatico, tra i più qualificati centri di talassoterapia italici.

TERRA DI TRADIZIONE - Arroccata a pochi chilometri da Doronatico, Castagneto Carducci, la città vecchia, è una tranquilla e sonnolenta località collinare, sede di antichi mestieri e secolari tradizioni. Ne è emblema la storica sartoria artigiana Arte e Moda avviata nel 1913 dai fratelli Morganti che, negli anni d'oro, ha servito nobili e aristocratici di tutta Europa, oltre a famosi attori come Marcello Mastroianni e Vittorio Gassmann. A rappresentare la famiglia è il nipote Walter, oggi novantenne, che dopo anni di attività, dal 1995 ha passato il testimone a Florin Cristea, giovane rumeno venuto in Italia con la passione per la sartoria. E l'azienda continua a dare i suoi frutti, considerando che star come Mick Jagger tornano puntualmente ogni anno per rifornire il proprio guardaroba di giacche su misura cucite ad arte. Ma a Castagneto vale soprattutto la pena di perdersi nelle tranquille stradine che disegnano il centro storico e si arrampicano fino al Castello medievale, passando per il Museo-Archivio Carducci.

IL PARCO LETTERARIO & I BORGHI NASCOSTI - "Quel tratto della Maremma che va da Cecina a San Vincenzo, è il cerchio della mia fanciullezza….Ivi vissi, o meglio dire, errai, dal 1838 all'aprile del 1849". Terra tanto rimpianta da Giosuè Carducci per l'armonia e la pace dei suoi colli, oggi l'intera area intorno a Castagneto Carducci costituisce il Parco letterario dedicato al grande poeta e scrittore. Proseguendo per alcuni chilometri verso nord-ovest, lungo la costa degli Etruschi, tra distese di vitigni e ulivi, dopo il famoso Viale dei Cipressi, si raggiunge l'antico borgo di Bolgheri. Avvolto da un'atmosfera d'altri tempi e dal profumo dei vini serviti nelle fornitissime enoteche, è un rifugio romantico e oggi meta prediletta anche di star hollywoodiane, che qui trovano intimità e privacy.

PER INFORMAZIONI
ER http://www.comune.castagneto-carducci.li.it/