I Viaggi di Maurizio Levi

Dall'Asia al Sahara, dal deserto al mare, in viaggio con il noto tour operator di nicchia

Riflette la storia personale del titolare, la filosofia de I Viaggi di Maurizio Levi. Ma anche il suo amore per la natura, la passione per i deserti, l'inclinazione per l'avventura e l'ignoto. Attitudine che l'ha spinto, ancora giovanissimo, a visitare Paesi difficili e sconosciuti al turismo di massa, luoghi magici e unici intrisi di storia e cultura. Con una spiccata predilezione per le sconfinate distese sabbiose e il mondo islamico, memore dei racconti di vita del padre, che fu ufficiale nel Fezzan libico in epoca coloniale. Predisposizione innata che l'ha portato a fondare un tour operator di nicchia, rivolto ad una clientela attenta e selezionata, tanto quanto appassionata e preparata.

Non solo deserti. Da diversi anni, infatti, le tradizionali mete disegnate da oasi e dune sono state affiancate da un variegato ventaglio di destinazioni che nulla o quasi hanno a che vedere con il deserto. Ecco allora che il Catalogo Deserti si arricchisce di itinerari di elevato interesse archeologico, naturalistico, etnografico o ambientale in aree poco conosciute e poco battute. Sahara, Africa Nera, Africa Australe, Medio Oriente, India, Asia Americhe. In tutto, si sceglie tra 78 itinerari tracciati in 52 nazioni da vivere supportati dalla profonda conoscenza ed esperienza di chi li ha percorsi e testati in prima persona. Modalità di viaggio? Si parte in piccoli gruppi, sempre guidati da accompagnatori italiani professionisti; si viaggia su comodi fuoristrada; si vola con affidabili compagnie aeree e si pernotta in alberghi eleganti, confortevoli campi tendati e accoglienti rest-house.
 
E per l'estate 2012? In catalogo, 60 itinerari in 40 destinazioni diverse: dall'Africa subsahariana e australe alla penisola arabica, dall'Asia continentale e himalayana al sud-est asiatico, al nord e sud America. Viaggi inediti e inusuali, che portano fino ai confini del mondo, alla scoperta di più remoti angoli del pianeta. Tante le novità. Ad esempio? L'Islanda, terra di fuoco e di ghiaccio, ma anche la crociera su una rompighiaccio intorno alle isole Svalbard, a nord della Norvegia, fino oltre il Circolo Polare artico. E ancora, i suggestivi monasteri e le chiese medievali della Georgia e dell'Armenia; la deserta regione del Turkmenistan, nel cuore dell'Asia; ma anche l'Asia centrale con il Tajikistan e il Kirghizistan; l'Angola e lo Zimbabwe, con la loro natura selvaggia e inviolata; le sconfinate aree naturalistiche della foresta amazzonica peruviana e il Pantanal brasiliano. Non mancano le tradizionali mete firmate Maurizio Levi, a cominciare da: Mongolia, Cina, India, Nepal, Bhutan, Indonesia e Groenlandia. Senza dimenticare l'America meridionale con il Cile, il Brasile, la Bolivia, l'Argentina e il Perù; l'Africa Nera con l'Etiopia, il Ghana e l'Uganda e, infine, l'Africa australe con la Namibia, il Botswana, il Kenya, la Tanzania e il Madagascar. In più, per le prenotazioni effettuate con 90 giorni di anticipo l'assicurazione contro l'eventuale annullamento del viaggio è gratuita.
  
PER INFORMAZIONI
I Viaggi di Maurizio Levi; info@deserti-viaggilevi.it, tel. 02 34934528.