Hotel Terme Merano

Nel regno di Matteo Thun, per un soggiorno a base di benessere, alta cucina, natura e design

Respira. Rilassati. Vivi. A scoprire le proprietà benefiche del clima e delle acque termali di Merano furono, nel 1836, la contessa viennese Mathilde von Schwarzenberg e il suo medico personale Johann Nepomuk Huber, che scrisse un libretto "Sulla città di Merano, i dintorni ed il suo clima. Con annotazioni sulla cura del latte, del siero e dell'uva e sulle vicine sorgenti minerali". A consacrare il successo di questo luogo è stata però la principessa Sissi, che la scelse come meta privilegiata di villeggiatura. Oggi, per trascorrere qui una vacanza regale, basta scegliere l'Hotel Terme Merano esclusivo complesso disegnato dal celebre architetto altoatesino Matteo Thun. Vanta la moderna Passer Wellness & Spa collegata attraverso un tunnel sotterraneo alle Terme Merano, alle quali si accede gratuitamente se si è osptiti dell'albergo.

LUSSO & GUSTO - Costruito nel cuore di Merano, l'hotel è al centro della vita cittadina. Guarda infatti sulla piazzetta di fronte alle Terme, con il ristorante aperto per pranzo e cena. Guarda sull'elegante edificio del Kurhaus, icona Liberty da cui è separato dal corso del Passirio. Ed è proiettato verso l'interno, nella confortevole Lounge dei cedri, elegante punto di ritrovo cittadino, a sua volta affacciata sul dehor esterno, un must per il breakfast durante la bella stagione. È aperto agli esterni anche il ristorante gourmet Wolkestein, dalla spaziosa cucina a vista, che propone piatti di cucina altoatesina rivisitata con estro, preparate esclusivamente con materie prime del territorio. Tra le specialità in menu, essenza di fagiano e funghi porcini con gnocchetti. Richiestissime le tagliatelle di schuttelbrot (pane tipico) con ragù di cinghiale. In alternativa, ci si può far tentare dal variegato buffet del Ristorante Olivi, indimenticabile a colazione. Aperto 365 giorni all'anno, l'hotel mette a disposizione 139 camere e 24 suite, disegnate da linee sobrie ma raffinate, dotate dei comfort più all'avanguardia.

TRATTAMENTI ESCLUSIVI - Milleduecentocinquanta metri quadrati per ritrovare energia e forma, grazie a trattamenti esclusivi e personalizzati. Benvenuti nella Passer Wellness & Spa, la spa privata dell'hotel, riservata agli ospiti, che alla bioenergetica abbina l'aromacosmetici, avvalendosi della linea Piroche Cosmètiques, ispirata alla medicina tradizionale cinese. Il segreto della sua efficacia? Sono le selezionate sostanze attive naturali che contiene, l'alta qualità degli estratti vegetali e delle alghe marine, gli oli essenziali di derivazione naturale. Parola di Deborah Pirone, direttore tecnico di Piroche. Detossinare, stimolare, rigenerare, sono i principi del metodo Piroche, che vengono applicati secondo le esigenze individuali, dopo un'anamnesi completa fatta dagli esperti sul paziente. Che può così liberarsi dalle tossine, per poi stimolare il corretto fluire dell'energia e riattivare le funzioni del corpo e della mente. Stimola e rigenera intensamente, permettendo così di ritrovare equilibrio psicofisico ed energia, il trattamento Body Renaissance (dura 50 minuti e costa 65 Euro) che, creato in esclusiva da Piroche per i clienti dell'hotel, è una vera e propria esperienza multisensoriale. Assoluta novità della primavera 2011 è però il programma Phyto Staminal Rosalpina & Alpine Herbs (55 minuti a 85 Euro), fatto con la nuova linea Rosalpina, a base di pino cembro, pino mugo, arnica, iperico e cellule staminali di rododendro che proteggono la pelle, ne migliorano l'idratazione e l'elasticità.

IL BENESSERE A 360 GRADI
- "Il bello dell'Alto Adige è la natura, per cui è un peccato non avere la possibilità di ammirarla". Ecco perché Matteo Thun, che le ha firmate insieme agli architetti berlinesi Rüdiger Baumann e Julia Zilich, per le Terme Merano (aperte tutto l'anno dalle 9 alle 22) ha scelto il vetro, un'immensa scatola di vetro di 7.650 metri quadrati, affacciata sul verde altoatesino. Vetro, ma anche legno e pietra di Vicenza porosa. E acqua, naturalmente, quella pura e cristallina che sgorga dalle profondità rocciose del monte San Vigilius e che, virtuosa di radon, è preziosa per le sue proprietà rilassanti sul sistema nervoso, ma anche efficace contro l'osteoporosi, le vene varicose e i problemi dell'apparato respiratorio. Acqua che trova spazio nelle 25 piscine, di cui 13 esterne, inserite nell'immenso parco di oltre cinque ettari. Distribuita su due livelli, a quello superiore la struttura ospita un'area per le inalazioni, un'attrezzata palestra e la Spa & Vital Center: 1.250 metri quadrati e 26 cabine per trattamenti a base di fieno, lana, mela, castagna, siero di latte, uva, olio di vinaccioli e, solo in ottobre, mosto fresco. Dai prodotti altoatesini deriva anche la linea di prodotti usati in cabina. E per sentirsi come Sissi, è imperdibile il bagno al siero di latte da provare nella spaziosa vasca imperiale.