Carnevale di Nizza

Di corsa al Carnaval!

A Nizza, per ammirare le sfilate in maschera sulla Promenade des Anglais

Al Carnevale di Nizza si è ispirato in origine niente meno che quello di Rio, il più famoso al mondo. Non per niente quello di scena sulla celebre Promenade des Anglais è tra i più spettacolari nel suo genere, provare per credere. E non è neanche un caso che l'Università cittadina abbia deciso di creare un ramo di studi dedicato proprio alla kermesse, giunta quest'anno alla 127esima edizione. In programma dal 17 febbraio al 4 marzo, l'evento più atteso e seguito in Côte, d'inverno, è anche un'ottima occasione per visitare la capitale della Costa Azzurra che, aperta sul mare e protetta dall'effetto dei venti dalle colline, dal massiccio dell'Estérel e dalle Alpi del Mercantour, vanta temperature miti 365 giorni all'anno. Città dai mille volti, al contempo ricchissima e modesta, vistosa e raccolta, altera e bonaria, Nizza è inoltre una destinazione culturale, che conta numerosi musei e un prestigioso Teatro dell'Opéra.

LA FESTA PIÙ ATTESA - A dare il via ai festeggiamenti che animano giorno e notte le strade di Nizza, è la tradizionale uscita del Re e della Regina del Carnevale, anticipazione delle sfilate colossali e variopinte messe in scena da centinaia di figuranti in costume, gruppi musicali e ballerini provenienti da ogni parte del mondo. Nato nel 1294, il Carnevale è diventato famoso per le Battaglie dei fiori (la prima, creata da Andriot Saëtone, risale al 1876 ) che scandiranno i momenti più caldi della manifastazione. I colori della Costa Azzurra sfileranno lungo la Promenade des Anglais fra l'avenue des Phocéens e il lussuoso Hotel Negresco su una ventina di carri decorati da motivi floreali alti fino a venti metri, realizzati dai carnavaliers (gli artisti del carnevale), in collaborazione con disegnatori, artisti e creativi. Intanto, splendide ragazze in costume omaggeranno il pubblico con migliaia di mimose e gigli. Protagonisti anche i mascheroni, le grosses tetes. Tema della prossima edizione è la storia dello Sport, illustrata da 20 carri allegorici, mentre Sua Maestà sarà il Re dello Sport, omaggio alle Olimpiadi attese a Londra.

IN GIRO PER LA CITTÀ - Seconda città più visitata della Francia dopo Parigi (anche per la vicinanza con gli altri luoghi celebri della Costa Azzurra, da Montecarlo a Saint-Tropez), Nizza è conosciuta per il suo lungomare, il più famoso di Francia, la Promenade des Anglais, passerella d'eccezione per la mondanità fin dagli anni Trenta, oggi rendez vous di turisti, ciclisti e skater che sfrecciano sui loro pattini griffati in vistose tute alla moda. Punto di partenza per una visita è però la città vecchia, la Vieux Nice, un quartiere senza tempo disegnato da un reticolo di scalinate, stradine e piazzette d'impronta genovese, su cui guardano gallerie, antichi palazzi e chiese barocche. Tra i musei da non perdere, appuntatevi il Museo Nazionale Messaggio Biblico di Marc Chagall (a pagamento), tra i maggiori per l'arte contemporanea, nell'elegante quartiere di Cimiez; il Museo Matisse; il Museo MAMAC (Museo di arte moderna e contemporanea) e il Museo di Belle Arti. Non fatevi mancare del tempo da dedicare allo shopping, in rue Masséna e rue de France, zone pedonali. Per chiudere la giornata in bellezza, infine, vale la pena di trascorrere la serata all'Opera o tentare la fortuna al Casinò Ruhl, mondo fatato del rien ne va plus.

  • COME ARRIVARE
  • In treno. Treni diretti collegano di giorno Nizza con le città italiane Genova e Milano, di notte con Firenze, Roma e Venezia.
  • In auto. Dall'Italia e stai percorrendo l'autostrada A8, l'uscita consigliata è la 55, nice est, segui le indicazioni "port" oppure "centre ville".
  • PER INFORMAZIONI
  • Nizza Turismo