Bora Bora, incanto tropicale

A bordo di lussuosi yacht nelle acque della Polinesia Francese, tra delfini e tartarughe

Emergono dall'Oceano Pacifico come un miraggio verdeggiante. Sono le Isole della Società, nella Polinesia Francese, atolli paradisiaci al profumo di vaniglia, ibisco e ylang-ylang. Incorniciate dalla barriera corallina che protegge scenografiche lagune, sono disegnate da alture ricoperte da bambù giganti, pini australi, palme da cocco e alberi del pane che digradano sulle coste sabbiose.

SLALOM TRA LE ISOLE - Al largo della costa le acque sono popolate da tartarughe giganti, delfini, razze, mante e milioni di pesci variopinti. Galleggiando tra i flutti di questo arcipelago incantato a bordo dei lussuosi yacht della flotta firmata Bora Bora Cruises, si può esplorare il gruppo più incantevole dell’arcipelago, quello delle Isole Sottovento, e avvicinarsi allo stile di vita delle popolazioni tahitiane nel più alto rispetto del fragile ecosistema locale.

PRIMA TAPPA BORA BORA - Si salpa da Bora Bora, nota come "Perla del Pacifico". Vista dall'alto sembra una macchia di smeraldo circondata da un contorno di motu, gli isolotti corallini che caratterizzano tutta la Polinesia. L'isola, che si staglia sull'orizzonte di blu infinito con il suo profilo vulcanico, dà il benvenuto ai suoi ospiti con l'atmosfera decisamente esotica del villaggio di Vaitape.

TAHA'A E RAIATEA - Una volta salpati alla scoperta delle Sottovento, si naviga fino a Taha'a, conosciuta come l’isola della vaniglia e paradiso per le immersioni e per il kayak. Si prosegue verso Raiatea, culla della civiltà polinesiana soprannominata dai suoi stessi abitanti "isola sacra" per la quantità di miti e leggende a essi collegati.

HUAHINE, L'ISOLA SEGRETA - Tappa successiva è Huahine, un succedersi di vegetazione e baie tanto selvagge da guadagnarsi la fama di "isola segreta". Sulla via del ritorno si fa tappa nel capoluogo di Raiatea, Uturoa, per assistere alla tipica lavorazione delle perle nere e fare qualche acquisto. Dal cocuzzolo del monte Tapioi, raggiungibile in un pomeriggio di trekking, si può godere della vista dell'infinità di isole sparpagliate nel Pacifico. È il modo migliore per salutare questo paradiso, prima di rientrare a Bora Bora.

  • DA SAPERE
  • Fuso: -11 ore rispetto all’Italia; -12 quando vige l'ora legale.
  • Documenti: passaporto con almeno 6 mesi di validità.
  • Quando andare: il clima è caldo durante tutto l'anno. La stagione più secca va da aprile a ottobre.

  • PER INFORMAZIONI
  • Tahiti Tourisme Italia