Baden-Baden

Ai margini della Foresta Nera, il paradiso per chi ama il relax. Tra festival, teatri e casinò

Baden-Baden. Solo due parole. Quello che custodiscono, però, è molto di più. Si tratta di 12 sorgenti saline con 800 mila litri di acqua termale, centri benessere di oltre 4000 metri quadri, 300 diverse specie di alberi e arbusti in un'area naturale protetta. E poi ancora un teatro lirico di 2500 posti, numerosissimi eventi all'anno in tutto il territorio e una flotta di 26 mongolfiere, la più grande d'Europa.

Il paese delle meraviglie, e dei grandi numeri, è l'elegante città del Baden-Württemberg, a sud della Germania e ai margini della Foresta Nera, una delle mete più apprezzate per le vacanze in Europa.

Baden-Baden, un'oasi verde ai piedi della Foresta Nera

Baden-Baden, un'oasi verde ai piedi della Foresta Nera (ph Baden-Baden Kur & Tourismus GmbH)

BADEN-BADEN, OVVERO WELLNESS, SPA AND BEAUTY

Dammi tre parole, Wellness, Spa and Beauty. Baden-Baden è l'oasi verde per chi ama il relax e per chi vuole rigenerare il corpo e l'anima. Il paradiso per chi vuole lasciarsi alle spalle lo stress di tutti i giorni e concedersi così un po' di coccole.

La natura di Baden Baden e i suoi splendidi colori

La natura di Baden Baden e i suoi splendidi colori

Agli effetti benefici, e dall'elevatissimo potere curativo, delle calde acque sorgive di Baden-Baden, si unisce una luxury experience unica nel suo genere, come quella della nuova Spa all'interno della storica Villa Stéphanie accanto al Brenners Park Hotel & Spa. Per non parlare delle Terme di Caracalla. Tre piscine, grotte con acqua calda e fredda, canali di corrente e saune in un centro termale di oltre 4000 metri quadri dove la cultura termale romana si alterna ai bagni di aria calda e secca della tradizione irlandese.

RELAX ALL'ARIA APERTA, TEATRI E MUSEI

A Baden-Baden il relax è anche en plein air, grazie a tutte le attività da vivere immersi nella natura. Il parco Lichtentaler Allee, lungo tre chilometri e nel cuore della città, è l'ideale per chi vuole fare trekking o escursioni in bici, oppure per chi vuole dedicarsi al tennis, all'equitazione o al parapendio. E poi ancora arrampicate e giri in mongolfiera. Chi ama le corse al galoppo, non può fare a meno di respirare l'aria dell'ippodromo di Baden-Baden / Iffezheim.

Dalla luce del sole che illumina gli spazi verdi all'occhio di bue che illumina il prestigioso palcoscenico del Festpielhaus, il teatro lirico più grande di tutto il territorio tedesco, uno dei più grandi d'Europa. Passando per il museo Frieder Burda, progettato dall'archistar Richard Meier e che ospita capolavori d'arte moderna e contemporanea.

Chissà se anche l'icona del cinema Marlene Dietrich è passata da qui. Di sicuro è stata al casinò di Baden-Baden, il più antico della Germania, pieno di statue a grandezza naturale che decorano le sale da gioco. "Il più bello del mondo", come l'ha definito la diva de L'angelo azzurro.

I numerosi festival, i concerti, le Summer Nights, i mercatini e la buona cucina. Antico e moderno si fondono insieme e fanno di Baden-Baden una cittadina davvero a misura d'uomo. Anzi, davvero-davvero.

Dal Casinò più bello del mondo, secondo Marlene Dietrich, ai numerosi eventi

Dal casinò ai numerosi eventi by night (ph Baden-Baden Kur & Tourismus GmbH)

Correlati:

www.baden-baden.de
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 notti a Baden-Baden
Descrizione: Baden-Baden è la più prestigiosa località termale della Germania, dove poter godere a pieno delle virtù terapeutiche delle acque e di trattamenti e massaggi, un vero toccasana per la mente e per il corpo. Anche per la pelle. Mentre il paesaggio attorno, immerso nel verde, sembra un'opera d'arte.

E se il vostro corpo fosse un'opera d'arte? Quale famoso quadro fareste riprodurre sul vostro corpo, come se la vostra pelle fosse una tela, e perché? Alla risposta più interessante, in palio un pernottamento di due notti per due persone presso il Merkur Hotel nel cuore di Baden-Baden, 2 biglietti per il Casino e 2 ingressi per le Terme di Caracalla.
Scadenza: 13/10/2015 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: Alberto
Commento: Cosa mi farei tatuare sul corpo? La Mona-lisa di Botero ovviamente! Non solo potrei ingrassare a dismisura senza che l'immagine si sformi, ma avrei anche una bellissima cicciottella come amica!
Presenti 78 commenti.
Maci - Stefan Luchian
Di Elena postato il 13/10/2015 20:23:31
Il mio corpo dipinto con il rosso intenso dei ''papaveri''- Stefan Luchian. Considero che la ricchezza spirituale, l'amore e fertilità è quello che rappresenta me come donna, e questo bellissimo fiore è simbolo di tutto questo. L'effetto allucinogeno del fiore servirebbe se vuoi capire le sig.re :)
Il bacio
Di Cherubina postato il 12/10/2015 18:21:48
Mi farei dipingere "il Bacio" di Hayez, con i due protagonisti così avvinghiati nella passione di un bacio da dimenticare tutto ciò che li circonda
I SETTE PECCATI CAPITALI
Di paola postato il 12/10/2015 17:49:56
Il capolavoro di Hieronymus Bosch i sette peccati capitali per ricordarmi la debolezza dell'essere umano e farmene una ragione ogni volta che mi lascio travolgere dall'aspetto materiale della vita.
La Natura intesa come opera d'arte.
Di Denise postato il 12/10/2015 17:45:51
Quindi immagino che sul mio corpo possa essere dipinta la natura circostante, come in "Decalcomania" di Magritte, indagando la fusione primordiale e finale tra uomo e natura e tra realtà e finzione. Quest'ultima fortemente simbolica oggi nell'era dei social network.
Non i tagli di Lucio Fontana
Di Owen postato il 12/10/2015 16:35:42
Qualsiasi opera d'arte purché non sia un'opera di Lucio Fontana! :)
Picasso
Di Luisa postato il 12/10/2015 09:46:17
meriterei di stare in un museo: una statua Cubista, degna di Picasso :D ma come tale, unica e speciale, come tutti
Un urlo
Di Mauro postato il 12/10/2015 09:22:40
Un urlo che si sentirà nelle tranquille piscine rilassati delle terme di caracalla, un orlo che si sentirà fino ai margini della foresta nera, un urlo che si sentirà dopo la mia vincita al casinò ma soprattutto un urlo che farò se vincerò questo viaggio??
Astrattismo Haute Couture
Di belle arti postato il 11/10/2015 21:34:39
Per la mia indole che adora il colore sceglierei come body art la Composizione anno 1921 di Mondrian, le sue geometrie e le tinte decise rivestirebbero la mia figura come un rigoroso ed originale abito di alta sartoria.
Passeggiare e volare con Chagall
Di Danilo postato il 09/10/2015 14:01:15
Sicuramente la passeggiata di Chagall.. il sogno si traduce in realtà,la realtà in sogno; realtà e sogno inscindibili. Qui l'amore è un'esplosione di gioia, l'amor che tutto può, lui con una mano può sollevare lei, come un aquilone, sopra ogni ostacolo.
Pollock
Di Vanessa postato il 08/10/2015 22:47:26
Sarei un quadro di Pollock con tutte le sue macchie e quella che apparentemente sembra confusione e miseria, in realtà quella è la vera perfezione!
Non i tagli di Lucio Fontana
Di Owen postato il 07/10/2015 15:06:52
Qualsiasi quadro purchè non sia un taglio di Lucio Fontana!
Foody la mascotte di Expo 2015
Di Marina postato il 06/10/2015 13:12:38
...lo farei dipingere con Guaglio' l'Aglio, Arabella l'Arancia, Josephine la Banana, Gury l'Anguria, Pomina la Mela, Max Mais il Mais blu, Manghy il Mango, Rodolfo il Fico, Piero la Pera, Rap Brothers i Rapanelli e Chicca la Melagrana tutti elementi riuniti nel volto sincero e originale di Foody 201
Dancers at Bar di Botero
Di mariella postato il 01/10/2015 19:20:57
Basta guardare la tela di Botero per capire...c'è spazio anche per dipingere 2 tele...:_)))
La Venere
Di dorotea postato il 01/10/2015 11:22:41
E se solo fossi seta...la seta mi avvolgerebbe in un tripudio di drappi e guardando la bellezza dei fiori, mi sentirei Venere...
IL SOGNO
Di CAVE68 postato il 30/09/2015 16:10:28
Sognerei di dipingere e poi dipingerei il mio sogno.
Urlo
Di massimo postato il 28/09/2015 17:54:25
Sarebbe l'Urlo di Edvard Munch cosi spettacolare
In awe of that anesrw! Really cool!
Di In awe of that anesrw! Really cool! postato il 26/09/2015 13:04:28
In awe of that anesrw! Really cool!
La Cappella Sistina
Di Leo postato il 25/09/2015 08:51:51
Non un quadro, non un'opera, ma l'intera Cappella Sistina. In essa c'è tutto, vita e morte, gioia e tristezza, allegoria e satira, tutto e niente. In una sola parola... La vita. Il mio corpo che mostra quanto di più bello l'arte umana abbia mai potuto creare!
.............soup
Di flavio postato il 24/09/2015 22:02:21
ma io farei su tutto il corpo la zuppa di andy warhol...............
Mark Rothko
Di Piera postato il 22/09/2015 19:22:12
Il colore è distribuito non è uniforme. Due, tre colori principali, ma dentro quella mancanza di omogeneità ci sono infinite combinazioni di colore che non sono replicabili, che rendono unico, che trasformano un gesto in un'identità. Parte da un'immagine chiara, la priva per arrivare al colore.
Completamente avvolti ...
Di claudia postato il 21/09/2015 11:09:51
Il bacio di Hayez, cosa meglio di un bacio o ancor meglio di un abbraccio ci fa stare bene in senso assoluto? Un abbraccio da cui farci avvolgere e in cui abbandonarci ... come la natura ci avvolge e ci coccola...
quadri gourmet
Di maurizio toneguzzo postato il 18/09/2015 20:14:47
Un buongustaio come me si riconosce in uno qualsiasi dei ritratti del pittore Arcimboldo: tutti da mangiare, se non altro con gli occhi!
Ma la notte...sì
Di Simone postato il 17/09/2015 20:18:35
Sarei la notte stellata di Vincent van Gogh pronto ad entrare in scena al tramonto..
Franz Marc - La Tigre
Di Annalisa postato il 15/09/2015 16:55:08
Dritta al cuore della Germania romantica, espressionista e tendente all'astrattismo, così é l'opera dell'artista bavarese, da lui dipinta di "pancia", perchè sulla mia pelle non può che esserci calore, movimento e mistero.
Il Compleanno di Marc Chagall
Di Cinzia postato il 15/09/2015 16:35:11
Questo è uno di quei quadri che quando lo vedi dal vivo si rimane incantati, per la sua particolarità e "storia". E' un omaggio all'Amore, quello vero che si prova nei confronti di un'altra persona. Un bacio sulle labbra di un uomo con gli occhi chiusi che si solleva per raggiungere la sua amata.
Franz Marc - La Tigre
Di Annalisa postato il 15/09/2015 15:20:21
Dritta al cuore della Germania romantica, espressionista e tendente all'astrattismo, così é l'opera dell'artista bavarese, da lui dipinta di "pancia", perchè sulla mia pelle non può che esserci calore, movimento e mistero.
gli addii
Di sogno postato il 14/09/2015 06:35:49
In questo momento "gli addiii" di Monet per esprimere il periodo personale terribile e per ricordare al mondo che la situazione politica che stiamo vivendo è già stata vissuta....magari si potrebbe imparare qualcosa dagli errori precedenti.
Trio di capolavori
Di antonella postato il 13/09/2015 17:15:21
Mi farei dipingerei una ballerina di Degas che danza sul ponticello di Monet tra le sue ninfee circondate dai girasoli di Van Gogh...3 fasi della mia vita !!!
e se fossi a Guernica?
Di Maria Grazia Daccò postato il 09/09/2015 17:20:51
se fossi un quadro vorrei indossare il maxi Guernica di Picasso per esprimere proprio di questi tempi il mio odio verso le guerre, il razzismo e l'indifferenza poichè "tanto capita agli altri" ... farci un giro e ricambiarmi con l'Arlecchino seduto incompiuto sempre di Picasso! Dr Jekill e Mr Hyde?
El genio de un loco
Di Andrea postato il 07/09/2015 17:25:21
La tela è conclusa la maggior parte delle volte quando l'artista dipinge la sua firma. Io procedo all'inverso. La firma di Salvador Dalì è già tatuata sul braccio, e se il mio corpo dovesse essere un suo quadro, sarebbe la Metamorfosi di Narciso.
Baden e Spa
Di Roberta postato il 07/09/2015 16:05:31
La Foresta Nera e la Germania con le sue meravigliose acque sulfuree. Chiudo gli occhi e......son là!
Il sogno
Di Alessia postato il 07/09/2015 14:35:04
Il quadro che riprodurrei sarebbe Il sogno di Rousseau. Esso rappresenta la mia vita: da una parte la donna sul divano estremamente realista e dall'altra lo scenario fiabesco (sognatore) raffigurato dalla foresta. Il serpente che sfugge all'incantatore è quel quid che manca ancora nella mia vita
Vaden a Baden?
Di Dabele postato il 06/09/2015 09:48:07
Le illusioni ottiche e i paesaggi surreali di Rob Gonsalves.. dove due nuotatori sembrano volare nell'aria, dove delle monache sono delle torri o dove una carta geografica diventa realtà...proprio quest'ultima è l'idea per il mio prossimo tatuaggio..
Le mani
Di Monica postato il 05/09/2015 21:31:25
Vorrei rappresentato il dettaglio delle mani di Dio e dell'uomo di Michelangelo, "La creazione di Adamo". Mani che si cercano e simboleggiano il nostro bisogno d'infinito, divino e la misericordiosa benevolenza del Padre per ogni figlio.
un cerchio di giotto
Di nekko postato il 03/09/2015 10:12:24
Perfetto, infinito, pulito, certo, rotondo.
Nuda Veritas
Di Iolapassaparola postato il 02/09/2015 14:56:39
Adoro la stilizzazione e l'eleganza delle forme di Klimt. Se dovessi raffigurarlo sul mio corpo sceglierei il suo Nudo per eccellenza: NUDAS VERITAS. Un capolavoro che ha suscitato scalpore per la sua sensualità, linearità e per il suo fascino disarmante!
bellezza botticelliana
Di maria marcassoli postato il 01/09/2015 14:19:59
La Venere che nasce dal mare, con la conchiglia Saint Jacques a coprire l'intimita', ricorda le mie forme morbide e rappresenta un modello di bellezza senza tempo....alla faccia di tutte le modelle taglia 36!
un Carra'....
Di GIANNI CARRA postato il 01/09/2015 00:01:50
come il mio cognome, un bel paesaggio bucolico come quello di Baden Baden
La Dormiente di Tamara de Lempicka
Di Camilla postato il 26/08/2015 16:38:27
Bella, sensuale, moderna, un'artista unica. Questa sua opera fa sognare, rilassa ed accende desideri... è il senso della vita!
Botero
Di Alberto postato il 25/08/2015 10:28:52
Cosa mi farei tatuare sul corpo? La Mona-lisa di Botero ovviamente! Non solo potrei ingrassare a dismisura senza che l'immagine si sformi, ma avrei anche una bellissima cicciottella come amica!
Colori e poesia
Di Maria Teresa postato il 24/08/2015 21:39:16
Un quadro che mi ha subito colpito è "Viale d'autunno" di Leonid Afremov.. Mi colpiscono i colori vividi e soprattutto caldi con i quali mette in risalto il viale alberato in cui passeggiano due innamorati e dall'altra parte quell'azzurro del ciemmmlo in una stagione un po' nostalgica: l'autunno.
Girati.....
Di Marina postato il 24/08/2015 20:28:24
La Ragazza con l'Orecchino di perla di Veermer....come metafora della pelle, confine misterioso tra l'anima e il mondo....per evocare in ogni sguardo alla mia pelle, la stessa domanda che fa sorgere in me il quadro del pittore olandese: " Ma se si girasse mostrerebbe lo stesso tipo di orecchino?"
E Se si girasse....?
Di Marina postato il 24/08/2015 14:56:27
La Ragazza con l'orecchino di Perla di Veermer, come metafora di una pelle che è misterioso tramite tra l'anima e il mondo! Per far risuonare ad ogni occhio che sfiora la mia pelle la domanda che il quadro stimola in me: "E se si girasse?...mostrerebbe lo stesso orecchino?"
notte stellata
Di esse postato il 23/08/2015 22:27:44
Sono follemente innamorata del quadro "la notte stellata" tanto che sono andata a new york per vederla..mi rappresenta? Non so...di sicuro il le spirali del cielo, i colori e il tocco irregolare rappresentano il modo con cui gestisco la mia vita...
FRACCHIA
Di esse postato il 23/08/2015 22:27:28
Sono follemente innamorata del quadro "la notte stellata" tanto che sono andata a new york per vederla..mi rappresenta? Non so...di sicuro il le spirali del cielo, i colori e il tocco irregolare rappresentano il modo con cui gestisco la mia vita...
FRACCHIA
Di esse postato il 23/08/2015 22:27:15
Sono follemente innamorata del quadro "la notte stellata" tanto che sono andata a new york per vederla..mi rappresenta? Non so...di sicuro il le spirali del cielo, i colori e il tocco irregolare rappresentano il modo con cui gestisco la mia vita...
La Venere di Urbino di Tiziano
Di Franca postato il 19/08/2015 18:24:08
...perché sono la sua reincarnazione!
Un girasole
Di daffy postato il 19/08/2015 18:22:11
....dovrebbe essere "i girasoli" di V. Van Gogh, un inno a uno dei più bei fiori esistenti...
L'INDACO OLTRE LA FORESTA.
Di andrea postato il 18/08/2015 16:31:40
Sentirsi come un dipinto di Giotto! Cerchio perfetto, che racchiude in sè l armonia dei sensi e la soave dolcezza della propria aura.!!!
Studio Rosso - Corpo e tela insieme
Di Zoe postato il 04/08/2015 16:21:57
Non ho dubbi: Matisse con "Studio Rosso". Un corpo che parla del proprio mestiere, dei propri spazi vissuti e delle proprie opere d'arte compiute. Un corpo quindi autoreferenziale. Così senza prospettiva e spessore. Bidimensionale. Un corpo, un volto che parlano di sè, di cosa sono e di cosa fanno.
Il motociclista
Di SIMONA postato il 02/08/2015 12:27:22
Mario Guido Dal Monte dipinse "il motociclista" questo quadro mi rispecchia in ogni dettaglio. I colori e il movimento. La grinta e la passione. Sono io!
Note stellata di Van Gogh
Di Francesca postato il 01/08/2015 08:45:05
Ho scelto questo quadro perché vorrei che il mio corpo apparisse forte ed orgoglioso come un cipresso, rassicurante al pari di un cielo stellato ed avvolgente come le vorticose pennellate di blu.
Hokusai
Di federico postato il 31/07/2015 16:47:46
Sul mio corpo vorrei un'onda di Hokusai, e sentirei le singole linee muoversi senza perdere di continuità assieme al mio corpo, fino a diventare una cosa sola.
Le linee al posto delle curve
Di Marzia V postato il 28/07/2015 17:23:53
Farei dipingere le Madamoiselle d'Avignon di Picasso.Da sempre ragazza in carne e ogni volta si parla delle mie curve... vorrei passare alle linee se è possibile!
Modì
Di KRI postato il 28/07/2015 14:44:40
Modigliani senza dubbio per la semplicità delle sue forme, per l'espressione naturale dei suoi ritratti e per l' elementarità degli schemi. ESSENZIALE MA PROFONDO.
un mondo
Di Marcella postato il 27/07/2015 21:45:09
Il mio corpo potrebbe ospitare una splendida Carta geografica di Petro Plancio del 1594. Anche dentro di me esiste una Magallanica, terra sconosciuta e fantastica.
L'albero della vita con i colori di Klimt
Di Miriam postato il 27/07/2015 19:27:56
Da bambini la vita sembra morbida come la pasta di pane, da modellare come un desiderio. Da adulti comprendiamo quanto la vita sia bella ma anche dura e imprevedibile. Da vecchi siamo consapevoli che ogni gioia vissuta e' stato un dono prezioso. Vita e la natura sono tutt'uno e pare un vestito!
La Creazione di Adamo (Michelangelo)
Di Marco postato il 27/07/2015 16:37:48
sarebbe un'occasione unica per toccare con un dito il "l'artista" che mi ha disegnato..
cucitrici del 1925 di massimo campigli
Di cinzia postato il 27/07/2015 14:57:37
perchè questo quadro? Per 3 semplici motivi: mi piace, il pittore porta il mio cognome e perchè un giorno disse: perchè disegno sempre donne? Semplice: la donna è il soggetto perfetto, che nell'arte del mondo intero ci sarà sempre la donna e l'uomo è assolutamente in secondo piano ..............!
cucitrici del 1925 di massimo campigli
Di cinzia postato il 27/07/2015 14:56:49
perchè questo quadro? Per 3 semplici motivi: mi piace, il pittore porta il mio cognome e perchè un giorno disse: perchè disegno sempre donne? Semplice: la donna è il soggetto perfetto, che nell'arte del mondo intero ci sarà sempre la donna e l'uomo è assolutamente in secondo piano ..............!
Leonardo
Di Giusy postato il 27/07/2015 12:19:17
Farei riprodurre la Vergine delle Rocce di Leonardo Da Vinci perchè quel paesaggio che ispirò Leonardo è per me luogo di nascita e mirabile meta di passeggiate per molti.
Un Quadro Illusorio
Di Dabele postato il 27/07/2015 10:35:44
Dal labirinto o la relatività di Escher all'irrealismo quotidiano di Robert Gonsalves... un corpo con più chiavi di lettura e diversi punti di osservazione...wow quasi quasi me lo faccio davvero!
L' Albero della Vita
Di Ilaria postato il 27/07/2015 09:56:07
Da sempre l' Albero della Vita di Klimt mi trasmette pace. Per la mente e il corpo. I suoi colori caldi mi trasmettono gioia tranquilla. I suoi rami infiniti simboleggiano i rapporti di ogni giorno. Le sue spirali dolcezza. Un albero pronto per la nuova rinascita.
Le Carceri di Giambattista Piranese
Di Elisabetta Chiocchio postato il 27/07/2015 08:04:07
Le Carceri di Gimbattista Piranesi perche' di fronte ad una sfida, specie se comporta coprirsi il corpo di qualcosa che avro' per sempre con me, vorrei sognare e perdermi e far sognare e perdermi chiunque si fermi a contemplare e Piranesi non offre UNA sola visione, ma un labirinto di possibilita'.
Van Gogh
Di Sara postato il 26/07/2015 17:35:50
Non c'è niente di più bello della "notte stellata" di Van Gogh perché esprime serenità e perché amo guardare i cieli stellati
Illusione
Di Chiara Valerio postato il 24/07/2015 11:13:30
Un labirinto di Escher, perché "il disegno è illusione: suggerisce tre dimensioni, sebbene sulla carta ce ne siano solo due"
Illusione
Di Chiara Valerio postato il 24/07/2015 11:11:27
Illusione
Di Chiara Valerio postato il 24/07/2015 11:11:26
donna del Caravaggio
Di starry postato il 22/07/2015 16:04:25
non sarei una tela nello specifico, sarei certamente una donna del Caravaggio! una donna vera, autentica, illuminata nei miei tratti migliori. Una donna che lascia nell'ombra tutto ciò che non merita dell'ammirazione: il brutto, l'ignobile, il falso del mondo!
Il famoso quadro di Magritte
Di FRANCESCO MAZZUCCA postato il 21/07/2015 17:11:40
"Ceci n'est pas une pipe" una sfida al modo di guardare la realtà
Klimt
Di Arianna postato il 21/07/2015 15:07:37
Le tre età della donna di Klimt, un capolavoro che mostra come la bellezza sia insita nell'anima e non esterna e superficiale, il corpo è solo un involucro per ciò che vive dentro
Angeli
Di Crazybimba postato il 18/07/2015 01:40:31
Angeli di Raffaello, perché è da sempre il mio quadro preferito..semplice ma non banale, mi piace perdermi nei miei pensieri come fanno loro..
Il tempo che passa
Di Nadia postato il 18/07/2015 01:31:02
Mi farei tatuare l'orologio di Dali..perché simboleggia il tempo, qualcosa che non possiamo governare del tutto e che ci cambia, nel bene e nel male..
tra terra e cielo
Di ROSSANA postato il 17/07/2015 13:50:23
vorrei che il mio corpo si trasformasse in The tree of Life di Klimt con radici che sprofondano nella terra e rami protesi all'infinito
primavera
Di judi postato il 17/07/2015 10:23:58
La primavera di Botticelli perché rinasce dall'acqua. Ogni giorno la doccia e la crema idratante mi ridanno le energie vitali per affrontare la quotidianità.
Forme
Di Laura postato il 16/07/2015 17:00:48
Se fossi opera d'arte sarei cariatide, una statua greca che veglia sulle bellezze del tempo. Curve e linee gelide, in marmo. Tratti definiti e immortali. Superfici liscie da accarezzare. Sarei impetuosa e forte, invincibile nel tempo. Inscalfibile dal vento.
confondersi con Monet
Di paola postato il 16/07/2015 15:45:22
un quadro di Monet, magari le ninfee bianche.....da lontano hai un'unica visione d'insieme ma solo da vicino può conoscere ogni dettaglio, ogni sfaccettatura del mio corpo, del mio carattere, di me!
picasso
Di SIMONA postato il 16/07/2015 12:48:38
Sarebbe un Picasso. ..imperfetto e insicuro ma pieno di forza e grinta!!!