Alla scoperta dell'Oman

La varietà di un magico paesaggio, scenario delle fiabe orientali

Terra magica da Mille e una notte, dei Re Magi e dalle infinite distese desertiche, l'Oman apre il proprio paesaggio dalla sconcertante varietà all'incanto del visitatore.

In costante crescita economica e culturale, sotto la guida illuminata del sultano Quabus, il Paese è una costellazione di paesaggi diversi per un viaggio in cui scoprire tutta la suggestione, passata e presente, del mondo orientale.

La costa omanita

La costa omanita

l'oman tra mare, deserto e montagna

L'operatore milanese "I Viaggi di Maurizio Levi", specializzato in viaggi di scoperta ambientale, offre un itinerario di 11 giorni, con partenza da Muscat, l’elegante capitale addossata all’antico porto, alla scoperta della grande moschea, della reggia del sultano e dei forti portoghesi, per poi inoltrarsi fra le brulle montagne retrostanti.

Dopo una sosta nella graziosa cittadina montana di Nizwa, antica capitale religiosa, ci si addentra nelle Wahiba Sands: il grande deserto il luogo in cui incontrare le tribù di pastori beduini nomadi, le cui donne portano sul volto una caratteristica maschera nera.

Raggiunta la baia di Al Khaluf, costellata di insediamenti di pescatori, e l’incontaminata isola di Masirah, si risale verso nord lungo la costa tra miriadi di uccelli, pesci e tartarughe spiaggiati, fino a raggiungere Rass El Hadd, riserva naturale dove convergono per nidificare decine di migliaia di tartarughe marine.

Lungo la scenografica costa settentrionale meritano una sosta l’elegante Sur, in pieno stile arabo, nei cui cantieri si costruiscono ancora senza l’impiego di chiodi i dhow, le caratteristiche barche omanite che solcano i mari arabici e l’oceano Indiano, e i resti di Qalhat, l’antica capitale con le case di corallo visitata da Marco Polo.

Per maggiori informazioni, consultare il sito.

Alla scoperta del deserto dell'Oman

Alla scoperta del deserto dell'Oman