10 luoghi da vedere in Svizzera

Un tour "intelligente" per vistare le città grazie allo Swiss Pass

Siti storici, musei innovativi, pregevoli abbazie, moderni centri culturali. Le maggiori attrazioni della Svizzera oggi si possono scoprire grazie allo Swiss Pass, il biglietto all-in-one per treni, autobus e battelli valido su tutte le tratte. Il segreto per sfruttarlo al meglio? Far base a Berna e da qui partire per le altre destinazioni, che dalla capitale distano non più di due ore. Tanti i luoghi da vedere. Ecco quindi una guida ai 10 must elvetici.

1. IL CENTRO PAUL KLEE DI BERNA 
Capitale della Svizzera, Berna rappresenta una delle più importanti testimonianze di architettura medievale in Europa, tanto che il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Da non perdere in città, una visita al centro Paul Klee, progettato da Renzo Piano, dove ammirare tanti capolavori del pittore elvetico-tedesco. Meritevoli le attività didattiche pensate per i bambini.

2. IL KUNSTMUSEUM DI BASILEA
 
Città d'arte, ricca di musei e sede della prestigiosa fiera Art Basel, Basilea è una romantica città medievale attraversata dal fiume Reno. Immersa nel verde, è una località dove perdersi per passeggiare in completo relax. Tra i suoi 40 centri culturali, merita una visita il Kunstmuseum, con una delle collezione d'arte pubbliche più antiche e la raccolta Holbein più vasta del mondo.

3. LE VETRATE DI CHAGALL NELLA CATTEDRALE DI ZURIGO
Moderna, dinamica, internazionale. È Zurigo, città da vivere di giorno e notte. Annoverata tra i 10 principali centri al mondo per il commercio di opere d'arte, custodisce dei capolavori che possono essere ammirati solo in loco. Come le cinque vetrate e il rosone della chiesa di Fraumünster realizzate da Chagall negli anni Settanta.

4. IL CENTRO FOTOGRAFICO DI WINTERTHUR 
Amate la fotografia? Bene, allora la destinazione che fa per voi è Winterthur! Qui si trova uno dei musei più innovativi in materia che, oltre a custodire 30mila scatti originali di fotografi di fama internazionale, dà la possibilità di studiare tutti i segreti della tecnica fotografica. 

5. IL KKL, CENTRO CULTURALE, DI LUCERNA
Piccolo gioiello incastonato tra il lago e le montagne, Lucerna è una città che incanta per il suo connubio tra avanguardia e tradizione. Davvero incantevole è il KKL, imponente centro culturale, con tanto di sala concerti da 1800 posti, capolavoro dell'architetto parigino Jean Nouvel. Da segnare in agenda, una visita al Museo Rosengart, per ammirare la seconda collezione più importante di Picasso, con 130 opere dell'artista spagnolo, guidati da Angela Rosengart, collezionista ma anche amica di famiglia e modella del pittore.

6. L'ABBAZIA DI SAN GALLO
Celebre per la lavorazione dei tessuto, soprattutto per i suoi pizzi, San Gallo è anche una delle città annoverata nella lista dei Patrimoni dell'Umanità grazie alla sua abbazia, definita un "perfetto esempio di grande monastero Carolingio". 

7. IL PALAZZO DELLE NAZIONI - GINEVRA
Losanna e Ginevra sono le principali mete della svizzera francese. Città cosmopolita, con il 50% di abitanti proveniente da ben di 180 diverse nazioni, Ginevra ospita il secondo centro dell'ONU. Si possono visitare la sala delle Assemblee (usata per le sedute plenarie) e quella del consiglio (ornata da affreschi di José Marià Sert dedicati al progresso tecnico, sociale e scientifico dell'umanità).

8. IL MUSEO DELLE OLIMPIADI DI LOSANNA
Aperto nel 1993, il museo olimpico di Losanna è un affascinate racconto della storia dei giochi atletici, dall'età degli antichi Greci ai giorni nostri. Strutturato in due percorsi principali, giochi estivi e invernali, ospita anche interessanti mostre temporali. Fino al 16 agosto, ad esempio, si può visitare Broadcasting the Olympics, esposizione dedicata al rapporto tra comunicazione e sport.

9. I CASTELLI DI BELLINZONA
Castelgrande, Castello di Montebello e di Sasso Corbaro. È il trittico protetto dall'UNESCO, annoverato tra le più mirabili testimonianze di architettura fortificata medievale in Svizzera. La configurazione odierna della chiusa bellinzonese è merito della complessa attività edilizia promossa dai duchi di Milano nel Quattrocento. Risale infatti a quell'epoca la costruzione di un imponente impianto difensivo che sbarrava la valle del Ticino in tutta la sua larghezza per arrestare l'avanzata dei confederati.

10. SCALARE MONTE SAN SALVATORE - LUGANO
Gli amanti dello sport attivo non possono perdere la scalata di monte San Salvatore tramite la via ferrata. Si tratta di un'arrampicata lungo un percorso artificiale. È importante avere un fisico allenato e mantenere la concentrazione durante tutto il tragitto (la sicurezza è garantita da un cavo metallico che segue tutto l'itinerario). Un'emozionante sfida al termine della quale godere di un'emozionate panorama.