10 cose da fare a Lower Manhattan

Non solo Wall Street: dal ponte di Brooklyn al World Trade Center. E un angolo di Irlanda. NYC nasce da qui

New York nasce da qui, da quando ancora era chiamata New Amsterdam, da quando poi l'isola venne conquistata dagli inglesi, da quando i primi abitanti mossero i primi passi e svilupparono le prime forme di commercio.

La punta meridionale dell'isola di Manhattan, uno dei quartieri più famosi della città, è piena di sorprese. Lower Manhattan, infatti, non è solo la zona di Wall Street o del World Trade Center, dove sorgevano le Torri Gemelle. Qui antichi edifici come la Trinity Church o la St Paul's Chapel incontrano l'assoluta modernità dei grattacieli e creano delle cartoline davvero suggestive.

Lower Manhattan (© Julienne Schaer/ NYC & Company)
Lower Manhattan (© Julienne Schaer/ NYC & Company)

E poi locali di tendenza, ristoranti impeccabili ma soprattutto Big Apple Greeter, gruppo di volontari di New York, che noi abbiamo incontrato proprio a Lower Manhattan e che, per il puro piacere di diffondere la bellezza del quartiere, diventano ciceroni per un giorno per chiunque lo desideri. Ecco dieci cose da fare assolutamente, alcune consigliate proprio da loro, tutte provate per voi.

1. FARE UN GIRO SUL WATER TAXI
Lady Liberty, lo skyline, una ex ferrovia diventata parco (High Line) ma anche Sex&The City con la casa di Carrie Bradshow e la mitica Magnolia Bakery. Tutto in un paio di fermate di Water Taxi, il boat per turisti che si può prendere da Battery Park e che, a poco prezzo e per l'intera giornata, permette di girare l'intera New York a bordo e di scendere e risalire alla fermata che si desidera.

2. FERMARSI AL WORLD TRADE CENTER
One World Trade Center o Freedom Tower: ha un'altezza di 546 metri, ovvero 1776 piedi (numero non casuale, come l'anno della Dichiarazione di Indipendenza) e nasce dalle ceneri delle Torri Gemelle. Visibile da ogni punto di NYC, è il terzo grattacielo più alto del mondo. Toglie il fiato.

3. BERE UN COCKTAIL AL DEAD RABBIT
Per la stampa è il migliore cocktail bar del mondo. Non aspettatevi una location dagli effetti speciali: qui vige la regola dell'old saloon e rivive l'antico spirito della tradizione irlandese-americana in un'atmosfera dickensiana. Il servizio e l'esecuzione mixologica sono davvero impeccabili: i cocktail vintage riprendono le ricette di metà '800. La drink list è un vero libro e racconta la storia della gang irlandese dei Dead Rabbit, suddividedo per temi le oltre 60 proposte beverage. Tanta roba.

4. CAMMINARE PER WALL STREET
Si chiama così perché qui un tempo sorgeva il muro che suddivideva New Amsterdam dal resto. Oggi è il cuore del Financial District, dove si trova il palazzo della borsa, ma anche il Federal Hall, dove George Washington fu proclamato presidente degli Stati Uniti. Istruzioni per l'uso? Guardare all'insù per ammirare i mille grattacieli circostanti, fra cui la Beekman Tower, dall'originale forma ondulata: ben 76 piani, è il palazzo residenziale più alto di NYC, opera dell'archistar Frank O. Gehry. Scusate se è poco.

5. PASSEGGIARE PER BROADWAY STREET
E guardare all'ingiù per la Parade mentre si cammina per questa strada. Dalla commemorazione di Nelson Mandela alla vittoria degli Yankees, ogni occasione è buona per far piovere coriandoli dal cielo e lasciare il segno indelebile sull'asfalto.

6. UN APERITIVO VISTA BROOKLYN
Si chiama Watermark, si trova al numero 78 di South Street ed è uno dei più suggestivi lounge bar di Lower Manhattan. Elegante e raffinato, è circondato da ampie vetrate e costeggia il lungofiume. Per bere un bicchiere di vino ammirando Brooklyn e il pittoresco Williamsburg Bridge.

New York Water Taxi
New York Water Taxi

7. PRANZARE AL BLT BAR&GRILL
La Freedom Tower è proprio qui davanti e graffia il cielo con stile. E con stile si può pranzare all'interno dell'avveniristico W New York Downtown, al BLT Bar&Grill. Un luogo dal mood easy, dove la luce è filtrata da grandi vetrate che si affacciano sul World Trade Center. Insalate, piatti del giorno e aromatiche zuppe scaldacuore, come quella di gamberi, cozze e salsa al basilico. Un break con vista.

8. FARE IL GIRO DEI PUB IRLANDESI
Cosa fanno i businessman newyorkesi dopo il lavoro? Se andate a Stone Street un'idea potete farvela. Si tratta di un'antica via che ha conservato intatta la struttura originale, una stradina fuori dal tempo dove si susseguono Irish pub ed edifici storici in mattone. Bevetevi una birra seduti ai lunghi tavoloni di legno all'aperto, verrete catapultati in un angolo di Irlanda nel cuore di Lower Manhattan. Cheers!

9. ANDARE A CENA DA MORTON'S
Elegante e friendly allo stesso tempo, con tanto di area lounge, Morton's è un ristorante che si trova proprio accanto al World Trade Center. Una steakhouse dal piglio chic che propone grigliate di carne e di pesce, oltre a gustose bistecche gourmet che conciliano magicamente la tenerezza all'effetto baked. La carne selezionata proviene rigorosamente dal Midwest, il pane è homemade. Provare per credere.

10. ATTRAVERSARE IL PONTE DI BROOKLYN (E FARSI UNA SELFIE)

Più di 1800 metri di emozioni che collegano sospesi sul'East River Lower Manhattan e Brooklyn. Quante scene di film qui sopra, amazing!
A cura di:
Mariarosaria Bruno
Andrea Dispenza