TeatroNet

Il teatro vira su Internet con un network che agevola la promozione degli spettacoli di compagnie giovani

Il teatro si affida al web per promuovere gli spettacoli di compagnie di teatro e danza in giro per l’Italia. Il network si chiama TeatroNet ed è un vero proprio circuito che mette in contatto compagnie e location. “Il progetto è nato quasi per caso, in una calda serata tra amici, parlando della difficoltà di molti giovani gruppi di far conoscere il proprio lavoro, di avere un pubblico, delle buone occasioni”, ci racconta l’ideatrice Rosi Fasiolo.

TEATRONET – All’interno del progetto lavorano a gomito stretto compagnie, spazi teatrali e lo stesso circuito con diversi obiettivi da raggiungere. Le compagnie hanno la garanzia di trovare la giusta location nella varie regioni che hanno aderito a Teatro Net, tra cui la stessa Lombardia. Gli spazi teatrali si affidano all’esperienza del circuito per la selezione degli spettacoli, ma anche per raccogliere proposte alternative al solito programma serale, come cene dopo lo spettacolo: “Ho messo in gioco la mia esperienza di critico teatrale – continua Fasiolo -  e sono andata personalmente a visionare gli spazi in cui distribuire gli spettacoli, che pure avevo visto dal vivo”

MILANO E DINTORNI – La città di Milano ha aderito all’iniziativa attraverso il gruppo teatrale Zer0Teatro (www.myspace.com/zeroteatro), attivo dal 2004 con una serie di messe in scena minimaliste. La compagnia milanese punta alla ricchezza e allo scambio della contaminazione territoriale, anche nello spettacolo proposto dal titolo Piccole danze quotidiane. L’area bresciana è invece presente con la compagnia Fabbrica del Vento (www.fabbricadelvento.it), interessata alla ricerca contemporanea, presente anche nel loro atto unico SgorbyPark. “Internet si è rivelata una risorsa fondamentale. TeatroNet infatti è attivo in tutta Italia e il web diventa per noi un punto di riferimento importante. C’è ancora molto da fare, siamo solo all’inizio perché dopo un primo anno di rodaggio TeatroNet inizia solo ora la propria attività ufficiale”, conclude il critico teatrale udinese. 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.teatronet.it