Star Academy: cercasi popstar con leggerezza

Al via su raidue il nuovo talent da Milano: Facchinetti timoniere, Cuccarini giurata e Grignani fra i vocal coach

Sedici concorrenti da tutta Italia, una giuria senza squadre composta da professionisti dello spettacolo e quattro vocal coach con profili molto diversi fra loro. Questi gli ingredienti del nuovo talent show con la regia di Duccio Forzano, in onda dagli studi di Via Mecenate di Milano, da giovedì 29 settembre. Nel corso delle 12 puntate di Star Academy, condotte da Francesco Facchinetti (già ampiamente sperimentato in X Factor) gli aspiranti cantanti, dai 16 ai 27 anni, si sfidano per diventare la nuova stella della musica. La novità? Niente esibizioni live singole, ma solo corali: duetti, terzetti e medley di gruppo per emergere come popstar. I live sono accompagnati da una grande orchesta di 20 elementi.

La giuria è animata da quattro personaggi nuovi al mondo del talent: Lorella Cuccarini, sulla cresta dell'onda da 26 anni e poliedrica soubrette, Nicola Savino, conduttore e dj, Ornella Vanoni, signora della canzone italiana, e Roy Paci, istrionico cantautore. I vocal coach: Ron, Syria, Gianluca Grignani e Mietta. "Si punterà sulla capacità da performer dei ragazzi e sulla professionalità. Non vogliamo lacrime facili o meccanismi di altri talent dove la divisione in squadre personalizza troppo i confronti"- dichiara il conduttore.
"L'elemento chiave nel valutare i ragazzi non sarà tanto la tecnica, quanto la capacità di bucare il video e sfondare i cuori" - rimarca Lorella. Ospiti della prima puntata Marco Mengoni, Biagio Antonacci e Max Pezzali. Le premesse sembrano buone. Staremo a vedere...
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati