Scala under 26

Il tempio scaligero apre la stagione con un’anteprima del Don Carlo, rivolta ai giovanissimi. Biglietti in vendita dalle 12 del 1 dicembre

Fremono i preparativi per la nuova stagione del Teatro alla Scala, che come consuetudine si apre il 7 dicembre. Quest’anno il battesimo tocca al Don Carlo di Verdi, allestimento pronto a bucare la scena musicale sotto la direzione di Daniele Gatti e la regia di Stéphane Braunschweig.

DON CARLO YOUNG  - Uno dei cavalli di battaglia della produzione verdiana, il Don Carlo è un dipinto dalle tinte forti delle sofferenze durante il periodo della Sacra Inquisizione Spagnola. La vera novità di questa stagione scaligera è l’opportunità rivolta ai giovani under 26. Il 4 dicembre è in calendario uno spettacolo alle ore 18.00 al prezzo di euro 10. “Sarà una recita vera, non in tono minore”, aveva messo in chiaro da subito il sovrintendente Stéphane Lissner per mettere a tacere le malelingue che criticavano l’aumento dei prezzi del tempio milanese dell’Opera.

SCALA UNDER 26 - I controlli saranno fiscali e non ci sarà modo di barare. Per l’anteprima dedicata ai giovani under 26, i biglietti possono essere acquistati dalle ore 12 del 1 dicembre presentando in biglietteria la fotocopia della carta d’identità o l’autocertificazione dei genitori in caso di minorenni. L'operazione, realizzata con il contributo della Banca del Monte di Lombardia, permette di acquistare massimo due biglietti a persona, con un sovrapprezzo di 2 euro per chi sceglie la modalità on line (in questo caso il biglietto sarà spedito a casa).

SCALA GIOVANI“Siete invitati alla Scala. E' gradito l'abito che preferite" è il pay off della campagna abbonamenti rivolta ai giovani (www.scalagiovani.it). Mille abbonamenti a tre opere (L'affare Makrupolos, il viaggio a Reims e Orfeo) e mille abbonamenti a tre balletti (Coppélia, Trittico Novecento e Pink Floyd ballet) sono riservati a tutti coloro in età compresa tra i 6 e i 30 anni età e hanno tariffe a partire da 65 e 80 euro.