Premio Scenario 2005

Al PIM Spazio Scenico si conclude il 30 maggio una rassegna teatrale con gli spettacoli sostenuti dal prestigioso riconoscimento

Il Premio Scenario resta ancora un prestigioso riconoscimento nell'ambito del teatro italiano. Dal 18 al 30 maggio il PIM Spazio Scenico ospita la rassegna Generazione Scenario 2005, che propone una serie di spettacoli che si sono sviluppati grazie alla segnalazione del premio.

Nel cartellone ci sono  11/10 in apnea (Segnalazione Speciale) della Compagnia Teatro Sotterraneo di Firenze (18 e 19 maggio), Il deficiente (Vincitore del Primo Premio) di Gianfranco Berardi e Gaetano Colella, prodotto dal Teatro Crest di Taranto in coproduzione con  l'Amministrazione Comunale di Mesagne (BR) (dal 21 al 23 maggio), 'O Mare (Segnalazione Speciale) di Sara Sole Notarbartolo, prodotto dall'associazione I Teatrini e Taverna Est in collaborazione con DAMM Teatro di Napoli (dal 25 al 28 maggio) e Qualcosa da sala (Segnalazione Speciale) di Francesca Proia in collaborazione con Danilo Conti, prodotto da TCP Tanti Cosi Progetti di Ravenna (29 e 30 maggio).

"La rassegna vuole anche essere una risposta concreta alla domanda espressa dall'alto numero di candidature e di gruppi partecipanti al Premio Scenario provenienti dalla città di Milano e dalla Lombardia in generale - spiegano gli organizzatori della rassegna - una domanda che sottolinea la ricerca continua da parte delle compagnie teatrali, in particolare delle più giovani, di uno spazio in cui proporre il risultato dei propri sforzi creativi. L'obiettivo è di fare in modo che questo appuntamento entri nel novero delle iniziative che Milano".

Un'iniziativa importante per la città di Milano che spesso nella sua frenesia metropolitana non riesce sempre a percepire gli adeguati stimoli creativi. Il PIM Spazio Scenico, location polivalente inaugurata lo scorso dicembre, vuole confermare il suo ruolo di centro gravitazionale per il sostegno di produzioni minori o compagnie giovani di grande qualità. Questa rassegna conferma questo spirito vocazionale.