Mayumana

Energia pura al teatro Nuovo, tra bidoni, padelle e secchi di latta

In uno teatro (il Nuovo) gremito di persone, adulti, giovani e giovanissimi, giornalisti e personaggi dello spettacolo, è andato in scena Mayumana.
Qualcuno lo ha definito "spettacolo musicale". Non è solo quello. E' acrobazia, è mimica, è danza.
Eylon Nuphar e Boaz Berman fondarono Mayumana nel 1996 in Tel Aviv.
Il loro obiettivo era creare uno spettacolo che combinasse elementi di diverse discipline artistiche: la danza appunto, la recitazione, la musica e uno humor da cartone animato.
Con un ritmo esplosivo gli ingredienti di questo spettacolo si intrecciano e si alternano in un crescendo di energia in grado di superare le barriere linguistiche e generazionali. 

Come strumenti i 10 bellissimi artisti usano palloni, secchi di latta e di plastica, pinne, tavoli, bidoni, la voce, le dita, padelle.
Le luci, i suoni e la scenografia sono infine parte integrante dello spettacolo e contribuiscono a creare quell'esperienza unica che sta coinvolgendo il pubblico di tutto il mondo. Questo show ricorda il famoso "Stomp" per dinamica e idea di fondo, soprattutto l'alta preparazione degli acrobati-ballerini, snodabili e instancabili nelle loro esecuzioni sfrenate.

Potendo avvalersi ormai di tre formazioni distinte di artisti provenienti da 19 differenti paesi e che parlano 36 lingue diverse, negli ultimi anni è stato eseguito in Belgio, Paesi Bassi, Germania, Spagna, Austria, Olanda, Turchia, Portogallo, America Latina, Canada, Corea, Francia. Fino ad ora è stato visto da oltre 2,5 milioni di spettatori.

A fine spettacolo gli applausi e il conseguente saluto sono interminabili; il pubblico scandisce con le mani il ritmo che fa danzare e cantare gli atleti nella loro ultima esibizione e alla fine ci ritroviamo tutti nel foyer del teatro a brindare tra spumante e tramezzini. A sopresa alcuni elementi della compagnia fanno un'incursione tra i presenti e noi possiamo guardarli da vicino e sentire il loro tribale suono scandito dai tamburi che altro non sono che grandi bidoni di plastica.