La stagione 2005-2006 del Nuovo

Paolo Limiti conduce il Gala di presentazione degli appuntamenti del teatro milanese

Andare a teatro significa anche gustare in pillole il meglio della stagione che sta per iniziare. Ieri sera il Teatro Nuovo ha battezzato la nuova stagione teatrale con una serata di Gala condotta da Paolo Limiti, a cui sono intervenuti quasi tutti i protagonisti della stagione. "Ci vuole amore e cuore per fare questo mestiere - ci spiega il direttore artistico Gemma Ghizzo - e questa serata vuole essere un nostro modo per farci sentire vicini a tutti gli abbonati, a tutti coloro che continuano ad essere fedeli alle nostre programmazioni".

A rompere il ghiaccio sono stati Tato Russo e Justine Mattera, in cartellone dal 4 ottobre con lo spettacolo "Troppi santi in paradiso", che ci provocheranno con una pièce che ridicolizza l'autarchia dell'Italia degli anni trenta. Basta l'imprevedibilità della bionda americana a far arrossire il buon Limiti: un invito a ballare un accenno di tango. Il giornalista Sandro Mayer si è presentato come autore di "Bivio D'Amore", in scena dal 18 ottobre, che vede Debora Caprioglio alle prese con imbarazzanti scelte d'amore.

Standing ovation per Gianrico Tedeschi che ha presentato il suo "Smemorando", che vedremo dal 22 novembre per la regia di Gianni Fenzi. "Ho iniziato a fare questo mestiere quando ero prigioniero durante la seconda guerra mondiale. Da allora non l'ho abbandonato più", racconta al pubblico il bravo attore che ha deliziato il pubblico con un assaggio assieme alla brava figlia Sveva. In video dal teatro Sistina di Roma lo spassoso Enrico Brignano ci ha dato qualche anticipazione sul suo nuovo spettacolo Evviva!, firmato da nomi come Garinei e Fiastri, che arriverà al teatro Nuovo dal 7 febbraio.

Tra gli ospiti di Limiti anche Franco Castellano e Sabrina Marciano, protagonisti di "Vacanze Romane" (dall'8 marzo); Pietro Longhi e Tina Cipollari, un lui e lei esplosivi in "Il Gufo e la Gattina" (dal 18 aprile); Gabriele Russo che ci ha recitato un monologo poco convincente di "Romeo e Giulietta" (dal 28 marzo); e i bravissimi protagonisti dell'atteso spettacolo "Mayuma" (dal 1 novemre).