L'autunno caldo dei teatri di Torino

Mentre il pubblico è ancora in vacanza, fervono i preparativi sui palcoscenici per la prossima stagione teatrale

Per ora sono chiusi, al fresco e al buio, ma c'è chi ha già progettato cosa sarà della loro futura stagione, quando rivedranno la luce. I palcosecnici dei teatri di Torino aspettano che i riflettori tornino ad accendersi e, nel frattempo, già trapelano i primi cartelloni e le date degli spettacoli che il prossimo autunno allieteranno le scene piemontesi.

IL RE DELLA SCENA - Il Teatro Regio promette di soddisfare il pubblico più pretenzioso inaugurando la stagione con il Falstaff di Giuseppe Verdi (7 ottobre), con l'Orchestra e il Coro del Teatro torinese. Ma in calendario, oltre all'opera, c'è spazio anche per i concerti. In programma vi sono I Carmina Burana (dal 29 al 31 dicembre) e la Messa da Requiem di Verdi (27 ottobre). Originale la scelta di eseguire dal vivo la colonna sonora del capolavoro di Chaplin Luci della Città da parte della Filarmonica del Teatro, mentre il film viene proiettato sullo schermo (19 novembre). Bisognerà attendere l'11 febbraio per assistere allo spettacolo di Vinicio Capossela accomapagnato da Mario Brunello.

A TUTTO MUSICAL - A proposito di spettacoli, il Teatro Colosseo ospiterà musical come Profondo Rosso, tratto dal film di Dario Argento (30 e 31 ottobre) e La febbre del Sabato Sera (9 e 10 novembre); Tre Metri sopra il Cielo andrà in scena invece al Teatro Alfieri (dal 4 al 9 dicembre), dove per altro si esibirà anche Arturo Brachetti in L'Uomo dai Mille Volti (dal 14 al 25 novembre) e torneranno i ballerini, percussionisti, acrobati di Stomp (dal 4 al 9 ottobre).

ONE MAN (OR WOMAN) SHOW - Non mancheranno "one man show". Al Colosseo saliranno sul palco con i rispettivi spettacoli Giorgio Panariello (10 ottobre), Neri Marcoré (23 novembre) e Marco Paolini (17 novembre), mentre al Teatro Alfieri Mariangela Melato si cimenterà per la prima volta in un questo genere di spettacolo con Sola me ne vo (dal 19 al 28 ottobre), su un testo di Vincenzo Cerami.

EVER GREEN - Ogni stagione teatrale che si rispetti ha in cartellone i grandi classici. Se il Teatro Astra propone il Dossier Ifigenia, tratto da Euripide con testi di Edoardo Sanguineti(dal 27 novembre al 9 dicembre), e l'Antigone di Sofocle (a gennaio e febbraio in diverse date), il Teatro Erba offre al pubblico la prosa di Pirandello con Il Berretto a Sonagli (dal 20 novembre al 2 dicembre), Trappola per Topi di Agatha Christie (dal 20 dicembre fino al 27 gennaio) e Il Misantropo di Molière (dall'11 al 16 marzo).

Le platee e le gallerie torinesi fremono per tornare ad accogliere i brusii, i commenti, le risate, i giudizi, gli applausi e le critiche dei loro spettatori, affezionati o sconosciuti che siano, ma tutti da conquistare.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.teatroregio.torino.it
www.teatrostabiletorino.it