Ilusion Flamenca

Mercedes Ruiz, astro emergente del flamenco, strega Milano con la sua elegante energia

ELEGANTE VIRTU' - Chi non era al Teatro delle Erbe sabato 3 febbraio non sa cosa si è perso... un'emozionante Ilusion Flamenca che si è incarnata nelle vesti di Mercedes Ruiz, insegnante e bailaora di Jerez de La Frontera, accompagnata dal chitarrista Santiago Lara Puerta e dal cantaor Miguel Angel Soto Peña, El Londro. Lo spettacolo è stato realizzato grazie ad Arcobaleno Danza e all'Associazione danzADhoc. Buio in sala, l'attesa è molta per questa giovane stella che dà al flamenco un respiro nuovo. Eccola apparire avvolta dalla luce ed interpretare un'elegante e virtuosa Farruca. Viene quindi dato spazio alle vibrazioni della chitarra e del cante creando un intenso momento, espressione dell'anima più profonda di questa arte, che Mercedes fa vivere poi in una profonda Soleà in abito nero.

ELEGANTE ENERGIA - Dalle atmosfere più sentite e viscerali si passa nel secondo tempo ad una raffinata Alegrìa in bata de cola rossa, che Mercedes ama particolarmente. La bata de cola è una gonna da baile con coda, molto difficile da usare e che richiede una tecnica particolare. Una grande interprete in bata de cola è stata Matilde Coral, originaria di Siviglia. Sono rare le parole per descrivere la bellezza disegnata nell'aria della musica dal morbido braceo (movimento delle braccia) di Mercedes Ruiz e la precisione con cui affronta anche il più concitato zapateo (battito dei piedi), con uno stile originale, ma fedele alla tradizione gitana più vera. Giovane è la sua stella, ma Mercedes sa già creare  un'energia palpabile, grazie pure ai suoi bravi musicisti. Per una sera anche Milano ha assaporato i gusti dei tablao flamenchi.