Il Favoloso mondo di Arturo Brachetti

Fino al 18 febbraio un viaggio tra travestimenti e ombre cinesi agli Arcimboldi

Uno spettacolo tutto tondo, quello di Arturo Brachetti al Teatro degli Arcimboldi, che cerca di racchiudere in sè intrattenimento comico - in minima parte a dir la verità-, prestidigitazione, magia, sogni, ricordi e passione, tanta, per il mondo fanciullesco e soprattutto per il cinema, incarnato nella figura del maestro per eccellenza Federico Fellini.

PUNTUALISSIMO - Alle nove in punto scatta lo spettacolo e si ha sin dall'inizio la percezione che quello sul palco dell'Arcimboldi sarà, soprattutto nelle sue battute iniziali un viaggio a ritroso nei divertimenti del "bambino" Arturo. Ecco che con un salto si trasforma in Spider Man, poi in Barbie. Lo spettacolo parte in quarta con un susseguirsi di stravolgimenti incredibili. Fino all'incredibile sparatoria a più riprese tra due cowboy, durante la quale, e per più volte, il cambio di abito avviene a colpo di grilletto. Il ritmo dello spettacolo rallenta quando davanti agli occhi di Brachetti si presenta la foto di sua madre. Il clima riflessivo e malinconico si mischia ancora una volta con il comico e il burlesco, quando la voce della stessa sale sul palcoscenico attraverso una borsetta rossa, simbolo di una curiosità mai messa in atto.

TRASFORMISMO E CINEMA - Lo spettacolo non si regge solo sull'arte che ha permesso a Brachetti di entrare nei guiness dei primati, ma anche giocando con un cappellino "magico" e naturalmente con le sue mani: sfilano tanti personaggi, da Rossella O'Hara ad Arlecchino, fino ad arrivare a uno sbilenco Guglielmo Tell. Il secondo tempo è tutto all'insegna del cinema d'autore. La scenografia diventa un imponente magic box dal quale di volta in volta, escono i più disparati personaggi della cinematografia mondiale. Ma la passerella finale è tutta per il grande maestro, Federico Fellini, dal quale l'artista è stato "battezzato" all'età di otto anni. Lo spettacolo finisce come una scarica di fuochi d'artificio con gli ultimi incredibili cambi d'abito. L'ultimo colpo ad effetto è riservato per il finale. Volete sapere di chi era la voce della borsetta? Non ve lo sveliamo, perchè non vogliamo rovinarvi la sorpresa.