Dalla farsa al thriller al Teatro San Babila

Il 3 ottobre alza il sipario sulla stagione 2006-2007 del teatro diretto da Maramotti e D'Avanzo. Nove spettacoli in cartellone fino al 1 luglio 2007

DALLA COMMEDIA ALLA LETTERATURA - Un cartellone per tutti i gusti è quello del teatro San Babila, che riapre la sua stagione teatrale il prossimo 3 ottobre e richiamerà il suo pubblico fino al 1 luglio 2007. Nove spettacoli che spaziano dalla commedia alla letteratura teatrale impegnata, che contraddistinguono ancora una volta il ruolo che questo storico spazio teatrale vive all’interno del territorio milanese. Ad aprire la stagione 2006/2007 ci pensa un trio già collaudato: Franco Oppini, Ninì Salerno e Barbara Terrinoni con la commedia brillante Bersagli di vetro (dal 3 al 29 ottobre), scritta dallo stesso Salerno. Schermaglie amorose, doppi sensi, per riflettere sui sentimenti nella distratta società contemporanea. L’uomo dei sogni (dal 31 ottobre al 26 novembre) porta sul palco Giancarlo Zanetti e Laura Lattuada, protagonisti del testo vincitore del Premio Letterario "I Fiumi" e del Premio Internazionale "Firenze-Europa". Una bella sfida quella di Claudio Forti, che con la sua penna ha saputo tracciare un percorso psicologico ricco di spunti.

DALLA FARSA AL THRILLER - Molto atteso è il ritorno sulla scena teatrale del bravissimo Massimo Lopez con Oh, Romeo… (dal 5 dicembre al 7 gennaio 2007), che scandirà il calendario delle nostre feste natalizie. Quale miglior scelta, se non quella di una farsa di Ephraim Kishon, per riflettere su come sarebbero andate le cose se Romeo e Gulietta avessero vissuto assieme. Per farla breve, non è sempre vero che tutte le ciambelle riescono con il buco. Alessandro Benvenuti ritorna al San Babila con un thriller in veste di autore ed interprete. Come due gocce d’acqua (dal 9 gennaio al 4 febbraio 2007) è l’incontro di un macchinista e di un elettricista, è la combustione di vecchi ricordi e ferite mai chiuse, sotto l’ombrellone del teatro beckettiano.

DALLA TRADIZIONE AL MUSICAL - Una ventata di napoletanità arriva con Luigi De Filippo e la sua Storia strana su una terrazza napoletana (dal 6 febbraio al 4 marzo), mentre Corrado Tedeschi e Corinne Bonuglia ci delizieranno con lo spettacolo Sabrina (dal 6 marzo al 1 aprile) di Samuel A. Taylor. In un cartellone come si deve, non può mancare la formula vincente del musical: Nunsense – le amiche delle suore (dal 10 aprile al 6 maggio) è una produzione della Compagnia della Rancia. Maurizio Costanzo torna a scrivere per il teatro con la commedia Vuoti a rendere (dall’8 maggio al 3 giugno), celebrazione di cambiamenti di rotta, di bilanci tra passato e un futuro che non c’è, affidando l’interpretazione a Paolo Ferrari e Valeria Valeri. A concludere la stagione ci penserà Piero Mazzarella con A Porta Romana (dal 5 giugno al 1 luglio) effervescente spettacolo dal sapore meneghino che rispolvera vizi e tic della Milano di sempre.