Cene San Valentino Milano

L'arte della seduzione (a tavola)

10 ristoranti dove trascorrere la sera di San Valentino

Che la consideriate una festa effimera o un'importante ricorrenza, San Valentino può essere l'occasione per abbandonarsi a raffinati piaceri gourmet e sperimentare nuovi sapori per il palato. Ecco una selezione di proposte per una cenetta romantica da condividere con la persona che più amate. Siete single per scelta degli altri? Non importa, l'esperienza del gusto è universale e chissà che non troviate un adeguato compagno di forchetta per trascorrere la sera del 14 febbraio.

COME IN UNA FIABA - Ci sono luoghi dove Cupido ci ha lasciato lo zampino. Uno di questi è il Rubacuori, oasi gourmet del fiabesco Château Monfort, un castello incantato dei nostri giorni, dove assaporare le creazioni leggiadre e colorate dello chef Marco Offidani. Per un'esclusiva esperienza sensoriale a lume di candela, La Malmaison il 14 febbraio propone il tête-à-tête, un ricercato plateau di crudité con prelibatezze e rarità di mare, da degustare immersi in un'atmosfera intima e ammaliante, fra suggestioni d'arte e luci soffuse. Se avete un animo principesco, il vostro indirizzo è l'Acanto, elegante spazio del Principe di Savoia che brilla di charme a cinque stelle. Lo chef Fabrizio Cadei propone un pittorico percorso gastronomico, fra girelle di sogliola e salmone con coriandolo e coulis rosso e caramelle di crostacei. Dirsi ti amo al ventesimo piano? All'Unico è possibile: nel panoramico ristorante dello chef stellato Fabio Baldassarre, le emozioni si vivono ad alta quota, affacciati sui bagliori notturni dello skyline milanese. Ecco quindi un raffinato menu che gioca con aromi e sentori, regalando al palato inedite sensazioni: dalle ostriche con gelatina di Guinness e schiuma di rapanelli al pregiato merluzzo nero con lychees allo zenzero e zabaione all'arancio.

SEDUZIONI GOURMET - Ha una classe innata e una giusta esperienza per far breccia nel cuore dei gourmand il seduttivo Casanova: nella salottiera oasi del The Westin Palace, lo chef Augusto Tombolato propone un profumato menu di mare, il cui epilogo è affidato al goloso duetto di fragola e cioccolato con cuore di frutto della passione su crema al miele. In cucina fa le magie e i suoi piatti sono leggere e variopinte composizioni gourmet che rivisitano la tradizione siciliana con creatività: Max Ballarò, chef dell'intimo e accogliente Al Ficondindia, celebra l'amore con forme e texture ricercate, capaci di stupire il più navigato dei Cupidi. Un esempio? L'Expò di bruschetta, servito con i sorprendenti baci di dama alla Norma. San Valentino profumato al ristorante Da Noi In, salotto gourmet del Magna Pars Suites, esclusivo hotel à parfum nel cuore di zona Tortona, un'oasi di pace dove farsi conquistare dalle portate ideate dallo chef Fulvio Siccardi. L'abile cuoco, per l'occasione, prepara gustose creazioni che vanno dalla composizione di polpo, seppia e calamari scottati su crema di ceci e nero di seppia ai gamberi grigliati all'orientale con misticanze, germogli e pompelmo rosa.

INITRIGANTI CONNUBI
- L'afrodisiaco sodalizio ostriche e Champagne è di scena al Mamai. Nel ristorante del giovane duo creativo Sardella-Viviani le bollicine si fanno sexy, declinate in tre speciali etichette: Marguerite Guyot Cuvée Séduction, Passion e Fleur de Flo. Il menu? È una colorata danza, ritmata dalle nuance dell'insalata d'astice con fiori e frutta e dai golosi gnocchetti al nero con asparagi e cappesante. Fascino settembrino, allure francese, candelabri barocchi e sfumature lilla seducono i valentini a Il Mosto Selvatico, un luogo romantico dove lasciarsi intrigare dagli accostamenti aromatici proposti da Nicola Colella: si va dallo sfizioso fiore di zucca ripieno di stracciatella e scampetti in tempura ai gamberi rosa al vapore con lamponi e passion fruit. Sognanti atmosfere maghrebine e sapori mediterranei sono gli ingredienti della serata orchestrata da El Jadida. Fra allamalianti danzatrici del ventre, prende vita una soirée dal piglio lounge, scandita da piatti di mare quali i garganelli al ragù bianco di pesce o il filetto d'orata in crosta con mise d'arancia e finocchio croccante.