Amori da "cinebrivido"

Da Via col vento a Ghost, alcune delle storie d'amore che hanno lasciato il segno

Quanti baci ha stampato nelle nostre menti il grande schermo. Quante storie d'amore si sono susseguite negli anni. Non vi è quasi film senza almeno un accenno ai sussulti del cuore. Insomma, anche a Cupido piace andare al cinema!

AMORI IN BIANCO E NERO - Nella storia del cinema moderno l'antenato più celebre è di certo Via col Vento del 1939, in cui una giovane Olivia De Havilland era alle prese con capricci e litigi amorosi insieme Clark Gable. Chi non ha pronunciato almeno una volta la frase del finale "Domani è un altro giorno", immaginandosi alle spalle sfondi hollywoodiani? Seguono subito dopo, nel 1942, i baci sospirati e clandestini di Humphrey Bogart e Ingrid Bergman in Casablanca. Ardore e intrighi fra le rosse labbra di Marylin Monroe in Niagara (1953), sogno erotico di molte generazioni, che bastava accennasse una canzoncina sdolcinata per far sciogliere anche il presidente degli States, JF Kennedy. Negli stessi anni in contrapposizione alla figura di donna proposta da Marylin ecco l'innocenza di Audrey Hepburn in Sabrina (1954) o Colazione da Tiffany (1961).

AMORI E SOCIETA' - Tratto dal dramma shakespeariano per eccellenza è Romeo e Giulietta (1968) di Zeffirelli, trionfo dell'amor cortese e al contempo di folle ardore poichè contrastato dalle famiglie. Ha vinto l'Oscar per i costumi e la fotografia, tre Gloden Globe come miglior film straniero, miglior giovani promesse, femminile e maschile a Olivia Hussey e   Leonard Whiting) e un BAFTA per i costumi. Tristissima è Love Story (1970) con Ryan O'Neal e Ali McGraw. Storico per chi era adolescente engli anni '80 è Il tempo delle mele con Sofie Marceau (1981), come pure Dirty Dancing (1987) con Jennifer Grey e Patrick Swayze. Un amore nato danzando, con Swayze che nel 1990 sarà in Ghost al fianco di Demi Moore. L'elenco sarebbe infinito, fino ai giorni nostri, ma una menzione è doverosa, per la tematica trattata, a I segreti di Brokeback Mountain (2005) con Jake Gyllenhall, storia di due cowboy omosessuali.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati