Il Mercato del Duomo

Un nuovo tempio consacrato all'eccellenza gastronomica Made in Italy animerà la Galleria Vittorio Emanuele

La Madunina, a partire dal mese di maggio, avrà un nuovo dirimpettaio. Si chiama Il Mercato del Duomo ed è firmato Autogrill.

Un vero e proprio tempio consacrato all’enogastronomia d'eccellenza Made in Italy, in una posizione a dir poco privilegiata: la Galleria Vittorio Emanuele.

Un progetto in grande, realizzato in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, che non a caso verrà inaugurato in concomitanza con Expo Milano 2015.

E che tradotto in cifre, significa un investimento di 13,5 milioni di Euro per uno spazio di tremila metri quadrati sviluppato in verticale: quattro piani di bontà per un’esperienza gourmande totale.

Sarà possibile infatti acquistare prodotti selezionati, Slow Food e dal carattere fortemente territoriale, ma anche fermarsi sul posto per degustazioni al top.

L'ulivo secolare in bronzo dell'artista Adam Lowe accoglierà gli ospiti all'ingresso

L'ulivo secolare in bronzo dell'artista Adam Lowe accoglierà gli ospiti all'ingresso

IL MERCATO DEL DUOMO, il food made in italy approda in GALLERIA

Oltre al già esistente Motta Caffè Bar, infatti, il nuovo flagship store ospiterà diverse realtà. A partire dal Mercato, che darà la possibilità di fare una spesa ragionata e sostenibile tra i banchi alimentari dei migliori fornitori locali, selezionati con il supporto dell'Università di Scienze Gastronomiche.

E che riprodurrà un vero e proprio mercato rionale con i corner Macelleria&Salumeria, Il casaro, La gastronomia, La panetteria e La pasticceria. Tra i produttori presenti, C’era una torta di Seregno, la panetteria Grazioli di Legnano, la Gastronomia Falcone di Verzuolo e Milanovino.it.

Per proseguire con il Bistrot del Duomo, che proporrà tipicità e prodotti artigianali su modello di quanto già avviene al Bistrot della Centrale. Un esempio? I pregiati salumi griffati Marco d'Oggiono, maison del Lecchese insignita di diversi riconoscimenti. In Galleria verrà proposto lo stesso concept della stazione, con qualche novità.

Si va dalla Griglia, dedicata alla carne cotta al momento, all’Ovobar, specializzato nell'interpretazione delle uova fresche; dall'Isola dei Primi alla Salsamenteria; dal Forno al Frutteto, con una gamma di centrifugati, macedonie e frullati, fino alla Caffetteria per degustare il vero caffè napoletano preparato nella tradizionale "cuccuma".

Un rendering del Bistrot, che sorgerà all'interno di Mercato del Duomo

Un rendering del Bistrot che sorgerà all'interno di Mercato del Duomo

IL RISTORANTE SPAZIO, FIRMATO NIKO ROMITO FORMAZIONE. LE STELLE BRILLANO CON VISTA DUOMO

E poi? Si sale verso l'Olimpo dell'enogastronomia. Sì, perché ai piani alti, oltre alla già presente Terrazza Aperol, verrà ospitato un wine bar consacrato all'eccellenza enologica italiana e il ristorante-laboratorio Spazio.

Un progetto che porta la firma della Niko Romito Formazione, la scuola dello chef tristellato del ristorante Reale di Castel di Sangro (L'Aquila).

I giovani cuochi provenienti dall'istituto di formazione del fuori classe abruzzese si faranno così ambasciatori dell'alta, anzi altissima, cucina italiana. Analogamente a quanto già accade nelle oasi gourmet di Rivisandoli e di Roma, dove Spazio è già presente con lo stesso concept.

Un'occasione per avvicinarsi al genio culinario italiano, attraverso le creazioni di un menu che non mancherà di omaggiare la tradizione regionale, nel segno dell'attualità e della creatività. Il tutto a costi accessibili, con un prezzo medio di 40 Euro.

Il disegno architettonico di Mercato del Duomo porta la firma di Michele De Lucchi, che ha cercato di valorizzare il contesto storico in cui sorgerà il nuovo store con un'operazione di conservazione. L'idea? Uno spazio sviluppato in verticale che riprodurrà l'ambiente aperto della corte.

All'ingresso si verrà accolti da una scultura in bronzo a forma di ulivo secolare dell'artista Adam Lowe. Un simbolo beneaugurante, carico di significato. Ora, non resta che aspettare il risultato di questo ambizioso progetto a tutto food.

Spazio Milano, il ristorante-laboratorio firmato Niko Romito Formazione ph. ©Studio Leonardo project

Spazio Milano, il ristorante-laboratorio firmato Niko Romito Formazione ph. ©Studio Leonardo project

Correlati:

Guarda la Foto Gallery completa