Fuorimano

Polibibite futuristiche e atmosfera vintage in un grande open space dove mangiare, bere e lavorare

Arredamento vintage, tavoli in legno e un grande spazio unico in cui trascorrere del tempo all'insegna dello slow. Situato in una via nei pressi dell'Università Bicocca di Milano, Fuorimano si fa desiderare perché non è di certo "di passaggio".

L'open space con arredi vintage in esposizione acquistabili (credits - Agnese Gullotta)

L'open space con arredi vintage in esposizione acquistabili (credits - Agnese Gullotta)

Un'avventura tutta familiare nata dalla volontà di Mattia, giovane giramondo che ha rapito idee nel corso dei suoi viaggi e suo zio, deus ex machina della nota pasticceria Alvin's di Milano.

Un'idea dall'imprinting americano di uno spazio dove mangiare, bere e lavorare allo stesso tempo. Dalla colazione alla cena, passando per l'aperitivo e il brunch domenicale, le proposte culinarie sono ben congegnate.

Prospettive della sala (credits - Agnese Gullotta)

Prospettive della sala (credits - Agnese Gullotta)

Quattro menu - cocktail, burger&pizza, tè e dolci - adattati per ogni momento della giornata. Burger taylor made sia di carne sia vegetariani personalizzabili a partire dal pane.

E ancora la pizza cotta su pietra in cui primeggiano ingredienti come il pomodoro di San Marzano, il fiordilatte campano e l'origano selvatico e ancora una carta dei dolci tutti artigianali e prodotti in loco nel loro laboratorio.

Ma la vera curiosità è il menu dei cocktail, anzi delle "polibibite" così chiamate dai futuristi. Una selezione di bevande alcoliche rispolverate dagli archivi storici degli anni '20.

Da provare il "Piupermenodiviso" a base di liquore di rosa, liquore all'ananas e marron glacé.

Da Fuorimano il prezzo medio per un menu burger&pizza è di 10 Euro, mentre per le polibibite 8 Euro.

Correlati:

Guarda la Foto Gallery completa