Eataly Smeraldo, che spettacolo!

Il tempio del food Made in Italy approda in città a suon di musica

"Abbiamo voluto unire lo spettacolo della creazione del cibo a quello della musica". Oscar Farinetti, patron di Eataly, introduce così il nuovo store dedicato al food Made in Italy, sorto all'interno dell'ex Teatro Smeraldo in Piazza XXV Aprile, la cui apertura è prevista il 18 marzo. "Questo luogo è nato nel 1942 e ha visto esibirsi i più grandi artisti italiani e internazionali, la sua vocazione non può essere dimenticata". Così, dopo Torino, Roma e New York, una delle attrazioni mangerecce più visitate al mondo approda anche a Milano, ma a suon di musica. Sì, perché al centro della struttura, sospeso in un'area di oltre 5.000 metri quadrati, campeggia un palco dove ogni sera, dalle 19, verranno proposti live show di ogni genere: le note jazz, rock, pop e folk accompagneranno il viaggio alla scoperta dell'eccellenza tricolore. "Non siamo una catena, ogni punto vendita si differenzia dall'altro: il nome dello store identifica un carattere diverso, ecco perché abbiamo voluto chiamarlo Eataly Smeraldo", spiega il patron. E non a caso, la data scelta per l'inaugurazione coincide simbolicamente con l'anniversario delle Cinque Giornate di Milano, che nel 1848 fecero da propulsore al Risorgimento italiano.

IL CIBO IN DIRETTA - Vetrate, trasparenze, scale mobili e spazi di ampio respiro aprono il sipario sullo show gastronomico: tre piani consacrati alla bontà, che declinano il favoloso mondo del food in vendita, ristorazione e didattica, con tanto di centro congressi e aule per laboratori, incontri e corsi di cucina. Una location spettacolare, dunque, dove acquistare libri a tema, salumi, formaggi, ortaggi, fritti, pesce e carne altamente selezionati e dove assistere alla creazione live del cibo. Ecco allora la produzione artigianale in diretta di Miracolo a Milano, caseificio meneghino che prepara a vista il fiordilatte con il suo mozzarella show; le vere piadine romagnole dei fratelli Maioli impastate e cucinate al momento; i dolci light della pasticceria Golosi di Salute di Luca Montersino; i panini d'autore di 'Ino, firmati Alessandro Frassica; il gelato fatto con latte d'alpeggio di mucche di razza piemontese; il laboratorio a vista di pasta fresca homemade, pane e pizze dal forno a legna.

CHICCHE GOURMET - Suddivisi tematicamente, ci sono 15 punti di ristorazione e un'area interamente dedicata a birre e nettari ricercati: si va dai vini sfusi alle etichette naturali senza solfiti. Oltre al corner Vino Libero, dedicato all'happy hour. E poi, chicca gourmet, all'interno dello store ha trovato nuova dimora il ristorante Alice della stellata Viviana Varese, che assieme alla sua sommelier Sandra Ciciriello (a Eataly presente anche nelle vesti di responsabile pescheria), ha traslocato dalla storica sede di Via Adige. Dettagli in legno vivo, design contemporaneo e un lunghissimo tavolo social in legno fossile sono lo scenario della nuova casa dell'abile cuoca di Salerno, che proporrà i suoi piatti mediterranei in un menu "a sorpresa". Il più grande spettacolo dopo il Big Bang? Senza dubbio il cibo.

Correlati:

Guarda la Foto Gallery completa