Inaugurazione Corsia del Giardino Milano

Design di gusto

L'architetto Nicola Gisonda ci racconta Corsia del Giardino, il suo nuovo locale nel cuore di Milano

È un po' imprenditore e un po' progettista, Nicola Gisonda. Dopo aver dato vita alle Officine del volo, suggestivo spazio polifunzionale nato dal recupero e dalla valorizzazione dell'area industriale dismessa della ditta aeronautica Caproni, l'architetto si è lanciato in una nuova appassionante sfida. Si chiama Corsia del Giardino e si trova nel cuore del Quadrilatero della Moda: Via Manzoni. Una posizione strategica per un bistrot discreto ed elegante, affacciato sul parco dell'adiacente Museo Poldi Pezzoli. Qui la natura fa capolino dalle ampie vetrate della sala principale, accompagnando gli ospiti dall'ora della colazione fino all'aperitivo.

"Abbiamo cercato di importare il verde nel locale e di abbattere il più possibile i confini tra interno ed esterno" racconta Gisonda. "A partire dai segni grafici: le forme dominanti sono le figure geometriche elementari ispirate al mondo naturale, come i cerchi, che ricordano un bouquet di fiori, e le linee verticali, che rimandano alla vegetazione". Ad esaltare l'atmosfera boschiva, gli specchi e i cristalli sapientemente disseminati tra tavoli e quinte scenografiche. La cura dei dettagli e per i materiali emerge anche nel bancone in marmo verde Ming. "È decorato con 7000 forature concentriche" spiega l'architetto "ed è stato realizzato con l'aiuto dell'azienda bergamasca Alimonti Gottardo, specializzata in questo tipo di lavorazione".