Bjork Swedish Brasserie

Inaugura il primo ristorante scandinavo a Milano

Che gli scandinavi fossero forti nel design non c'erano dubbi. Ma vanno alla grande anche nel food. Tanto che proprio dal freddo arrivano le ultime tendenze in materia gastronomica, tra marinature, sapori di bosco e cotture a bassa temperatura. Basta fare un salto da Björk per rendersene conto. L'emporio di ispirazione nordica inaugurato un anno fa, infatti, dalla sera del 7 novembre apre in veste di ristorante e diventa Björk Swedish Brasserie. Chicche mangerecce da Svezia e dintorni ora si possono acquistare e portare a casa, ma anche assaggiare sul posto.

Un'evoluzione naturale del progetto nato dall'incontro fra Giuliana Rosset, creatrice del marchio Napapjiri, e l'architetto Nicola Quadri, interprete della cultura scandinava in Italia. Già, perché i due replicano l'esperienza di Quart, in provincia di Aosta, dove due anni fa è sorta la prima brasserie nordica italiana griffata Björk, sotto la guida dello chef Mattias Sjöblom. Fornelli attivi anche nello store di Milano, dunque, ampliato ad hoc per far posto alla cucina. Tra le specialità? La fiskoppa, zuppa bianca di pesce con panna e patate, i formaggi svedesi, il filetto d'alce e le aringhe, proposte fritte, affumicate e marinate. Da assaggiare la goduriosa torta al cioccolato e i tipici smørrebrød, le tartine di pane di segale su cui fanno capolino delizie come il salmone marinato all'aneto. Complici compagne dell'aperitivo, da assaporare bevendo il sidro o la birra personalizzata.

Björk Swedish Brasserie è in Via Panfilo Castaldi 20, è aperto a pranzo e a cena tutti i giorni tranne il lunedì mattina e la domenica.