Amami

In Porta Nuova, nasce un ristorante dove assaporare en plein air pizze senza lievito e cucina a "km controllato"

Ma come si sta bene in questo scorcio meneghino, dove la vecchia e la nuova Milano si incontrano e si prendono per mano. Si può scegliere se ammirare i grattacieli e lo sviluppo verticale della city o se guardare ai bastioni e alla glorie antiche.

Dove? In una pacifica viuzza di Porta Nuova, accomodati ai tavoli all’aperto di Amami, insegna che da giugno porta una fresca e leggera brezza in città, con un occhio di riguardo alla genuinità degli ingredienti e alla salute. A partire dalla pizza senza lievito, preparata esclusivamente con farine non raffinate, di farro, di miglio o di Kamut.

Una scelta gastronomica ben precisa, che lo chef Nunzio Russotto, originario di Mazara del Vallo, sintetizza in quattro categorici "no": alla farina 00, alle margarine, ai concentrati e allo zucchero bianco. Della serie: grezzo ci piace.

L'originale pizza di Amami, senza lievito e a base di farine non affinate

L'originale pizza di Amami, senza lievito e a base di farine non raffinate

amami ancora, perdutamente e stagionalmente

Forte di una lunga esperienza come personal chef e come consulente della Fondazione Fiera per Expo 2015, il cuoco di casa propone una cucina rigorosamente stagionale, con un'accurata scelta delle materie prime. Prodotti bio e a "km controllato", selezionati al mercato di Campagna Amica, progetto che porta la firma di Coldiretti.

La filosofia? "Quella del tutto fatto in casa: l'idea è di preservare sapori e profumi originari, nel rispetto della natura e dei suoi tempi", racconta. E da uomo di mare, non si fa scappare l'occasione per selezionare il pesce del dì, da proporre crudo o rielaborato in piatti come gli gnocchi di farro con gamberi rossi della sua Mazara e zucchine in fiore.

E se nella parmigiana fanno capolino i pistacchi di Sicilia, nelle busiate sguazza felice il tonnetto, con pinoli, uvetta e mollica tostata. Per restare con i piedi a terra, ecco il saporito carpaccio di manzo tostato al sesamo con caprino alle erbe.

Il nome romantico dell'insegna? Riprende quello di Amami Miami, dove il patron Mauro Rossetto, dopo anni di esperienza nella catena Brickoven, ha deciso di aprire un ristorante all'insegna della bontà Made in Italy. Dagli States a Milano, l'importante è farlo dolcemente, perdutamente (e stagionalmente).

Il crudo di Amami con il pescato del giorno

Il crudo di Amami con il pescato del giorno