Natale al Cinema 2008

Oltre i cinepanettoni, i film nel menu sono a base di ottimismo: i loro "chef"? Danny Boyle e Mike Leigh

Gli assi pigliatutto del 2008 sono già designati: Twilight, Il cosmo sul comò, Come Dio comanda, Madagascar 2 e il cinepanettone di turno Natale a Rio. Detto ciò, cosa resta da dire su Natale al cinema? Parecchio, a cominciare dalle visioni alternative che si scovano nelle sale, pellicole godibilissime in linea con l'atmosfera festiva, ma non stucchevoli.

ZUCCHERO Q.B.- Sotto l'albero è cosa gradita trovare la favola e di questi tempi al cinema si incontrano storie che molto hanno in comune con il genere. L'ottimismo su pellicola spesso cade nella trappola della retorica dall'elevato grado zuccheroso. Il difficile equilibrio tra positività e tasso glicemico moderato è riuscito quest'anno a due cineasti inglesi: Mike Leigh che ha portato sul grande schermo La felicità porta fortuna, portabandiera del "pensare in rosa", e Danny Boyle, con il suo The Millionaire, girato nell'indiana Mumbay. Due piccoli film autentici, il cui successo è legato al passaparola e che hanno conquistato critica e pubblico con la loro irresistibile "scioglievolezza", senza scadere nel banale.

AMERICA'S XMAS - Curiosare nelle sale cinematografiche al di là dell'Atlantico è più di una tentazione: quel che ancora manca in Italia arriva da laggiù, dove al momento la classifica del box office è dominata da Ultimatum alla Terra, dalla commedia Tutti insieme inevitabilmente (con la fidanzatina d'america Reese Witherspoon), Twilight, il kolossal Australia (in uscita da noi a metà gennaio) e l'ultimo Bond, Quantum of Solace. In uscita a breve c'è il secondo capitolo di Alvin Superstar, l'atteso Valkyrie con Tom Cruise e The Curious case of Benjamin Button di David Fincher con un Brad Pitt nei panni di un uomo che, varcata la soglia dei 50 anni inizia a ringiovanire - tratto da un racconto di Francis Scott Fitzgerald.

CULT MOVIE IN TV - Infine, come non citare i fim cult del Natale tra le mura domestiche? Una volta la pellicola natalizia per antonomasia era La vita è una cosa meravigliosa, oggi i palinsesti televisivi sono tutti un The Family Man, Mamma ho perso l'aereo, Una poltrona per due, Polar Express, Sette spose per sette fratelli. Doveste accusare sintomi da iperglicemia, urge il noleggio di Babbo Bastardo.