Community di shopping per i regali di Natale

Natale 2009, sì alle shopping community

Meno regali, ma la Rete influenza gli acquisti; le community sorpassano blog e social network

Meno regali sotto gli alberi degli Europei. Secondo un sondaggio condotto dalla shopping community di Ciao, emerge che in pochi hanno intenzione di fare grandi spese. Metà degli intervistati farà netti tagli su regali e feteggiamenti vari. Eccezion fatta per la Spagna, dove la tradizione dispendiosa sarà mantenuta viva. Altro dato interessante è che gli utenti preferiscono le community online per cercare idee su cosa comprare a Natale. Più di due terzi sono a favore di siti di shopping indipendenti e preferiscono le community ai blog e ai social network per cercare ispirazione. Si ottengono soprattutto informazioni sui prezzi convenienti di prodotti magari fuori catalogo ma sempre reperibili, in poco tempo.

In Germania, Italia, Inghilterra e Spagna una persona su quattro va a caccia di regali con largo anticipo. In media le persone iniziano presto a realizzare gli acquisti, ma alcuni dettagli vengono lasciati all'ultimo momento. Gli Spagnoli sono campioni nello shopping last minute, uno su quattro inizia la caccia ai regali solo il giorno prima di Natale. La nuova generazione di shopper online segue la stessa tendenza: finisce lo shopping online solo due o tre giorni prima di Natale, giusto per assicurarsi una consegna puntuale. I compratori online hanno il vantaggio di avere a disposizione una vasta gamma di prodotti disponibili fino all'ultimo minuto, quando nei negozi normali tali prodotti potrebbero già essere esauriti.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati