Film Natale 2012

I film delle feste

Una panoramica delle pellicole più attese tra dicembre e gennaio

Quest'anno il popolo cinefilo avrà di che gioire: le uscite in sala nel periodo festivo sono così variegate da soddisfare davvero tutti, anche gli spettatori più esigenti. Scopriamole insieme.

PER RIDERCI SU
- Chi ha voglia di leggerezza, è presto accontentato. Con Troppo amici (dal 6 dicembre), i registi d'Oltralpe Olivier Nakache e Eric Toledano cercano di bissare il maxi successo registrato lo scorso anno dal brillante Quasi amici. Risate Made in Italy con l'istrionico Antonio Albanese, che si sdoppia in tre e si dà alla politica in Tutto tutto niente niente (13). E se Neri Parenti manda Christian De Sica, Arisa & co. in trasferta sulle vette del Trentino per Colpi di fulmine, la coppia campione d'incassi Mandelli - Biggio torna a proporre gag, parodie e tormentoni ne I due soliti idioti (20). Bisogna invece aspettare il nuovo anno per Mai stati uniti (dal 3 gennaio), cinepanettone on the road targato Carlo Vanzina.

EMOZIONI SOTTO L'ALBERO
- Per gli irriducibili romantici, ecco arrivare pellicole che parlano di sentimenti in modo originale e alternativo. Ruby Sparks, il nuovo film dei creatori di Little Miss Sunshine, racconta la storia di un giovane scrittore in crisi (Michael Cera) che vede materializzarsi la sua creatura letteraria. Si ispira invece a Charles Dickens Grandi speranze di Mike Newell (Quattro matrimoni e un funerale, Donnie Brasco), forte di un cast stellare tra cui figurano Helena Bonham Carter e Ralph Fiennes. Volti noti anche per Scusa mi piace tuo padre, dove il "dottor House" Hugh Laurie si innamora della ben più giovane "Gossip Girl" Leighton Meester. In Love is All You Need (20), il Premio Oscar Susanne Bier sceglie la suggestiva Sorrento per ambientare una commedia romantica con l'ormai ex agente 007 Pierce Brosnan.

PROPOSTE D'AUTORE
- Chi cerca la qualità anche a Natale, può optare per uno dei numerosi titoli "stellati" in calendario. A partire da La bicicletta verde (6), della regista araba Haifaa Al-Mansour, che ha commosso pubblico e critica al Festival di Venezia grazie alla straordinaria interpretazione della giovanissima e riccioluta protagonista, Waad Mohammed. Affronta il disagio dei giovani di Glasgow La parte degli angeli (13) di Ken Loach, mentre La regola del silenzio (20), di e con Robert Redford, indaga con accuratezza e precisione sulle luci e le ombre dell'America post Vietnam. Stupiscono con effetti speciali Peter Jackson, regista dell'atteso Lo Hobbit (13), e Ang Lee, alla sua prima prova in stereoscopia con Vita di Pi (20), mentre ne La migliore offerta (1 gennaio), Giuseppe Tornatore si immerge nel mondo dell'arte in compagnia di Geoffrey Rush e Jim Sturgess. 

A TUTTO CARTOON
- E l'animazione, un caposaldo delle feste al cinema? Non manca: si va dall'ecologico Sammy 2 la grande fuga (13) al poetico Ernest e Celestine (20), fino al travolgente Ralph spaccatutto (targato Disney) e all'originale La bottega dei suicidi (28). Insomma, non resta che scegliere e godersi lo spettacolo.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati