Crystal Fighters, folklore ed elettronica

Il quartetto spagnolo, ospite del Tunnel, miscela i suoni di origine basca con le tendenze elettroniche londinesi

I Crystal Fighters, a Milano per la serata Club NME al Tunnel, sono portatori sani di una contaminazione tra suoni latini e pura elettronica, con sfumature indie, electro e latin: un world mix destabilizzante, un’emotronic music avvolgente.

FRULLATO DI SUONI
- Il quartetto spagnolo riesce a combinare nel migliore dei modi gli strumenti tradizionali della cultura basca con heavy synth e drum loops di stampo dance. I Crystal Fighters uniscono due culture che si incontrano, due ritmi che si amalgamano per creare una pasta sonora unica nel suo genere. Le radici spagnole si vanno ad intrecciare alle linee di basso londinesi, in un frullato di suoni ad alto tasso energetico. I primi due singoli pubblicati dalla band sono stati Xstatic Truth e I Love London, due brani che hanno subito conquistato i dancefloor più importanti d’Europa e una buona cerchia di fan alla ricerca di nuove direzioni musicali. Il loro album d’esordio Star of Love, uscito ad ottobre, continua a riscuotere successo riscontrando ottime recensioni.

SOLAR LIVE
– Si presentano sul palco con abiti etnici e chitarre classiche ed è questo che li rende speciali: artisti ibridi, il risultato di un’equazione dove le variabili elettronica e folklore latino regalano un suono fresco e trascinante. Solar System apre il concerto e le casse ti svegliano, suonano la campanella: sveglia è ora di muoversi! Sorprendono subito per la loro sicurezza sul palco e la precisione tecnica. Seguono tutti i pezzi più forti. I Love London, torpedine dal ritmo incalzante, da una scossa alla sala, impossibile rimanere immobili. Si saltella con Plage, si dondola con At Home. I piedi prendono appunti per la canzone successiva ma ogni volta ci si trova spiazzati da un cambio di ritmo, suono, e melodia: punto e a capo. Non si riesce a star fermi con loro sul palco, egocentrici portatori di groove, solari creatori di suoni.

KITSUNÉ STYLE
– Anche se ufficialmente legati all’etichetta Zirkulo, il successo dei Crystal Fighters è nato sotto la regia della label più cool del momento: la Kitsuné. L’etichetta anglo-francese, specializzata in musica electro e indie, fashion e design, negli ultimi anni ha scoperto e reso famosi artisti come Bloc Party, Hot Chip, Boyze Noize e Delphic. La Kitsuné non produce musica, crea tendenze. I Crystal Fighters sono un esempio concreto della sperimentazione sonora adottata dalla casa discografica che non smette di scommettere su artisti con idee fresche, originali e fuori dagli schemi.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati