Musei Natale 2011

Aperti a Natale...e dintorni

Gli orari dei principali poli espositivi milanesi nel periodo festivo

Cosa c'è di meglio di una mostra per prendersi una pausa da pranzi, cenoni e brindisi delle feste? Come molti di noi, anche la maggior parte dei musei milanesi non va in vacanza e accoglie i visitatori proponendo un menu adatto a tutti: pittura, fotografia e design, per finire (e cominciare) l'anno nel segno dell'Arte.

GLI STAKANOVISTI - Se amate i quadri, la meta da scegliere è Palazzo Reale: il museo ospita contemporaneamente le opere di Artemisia Gentileschi, le sperimentazioni del francese Cézanne e quelle della Transavanguardia italiana. Bambini e adulti possono darsi appuntamento al PAC e scoprire i segreti dello studio d'animazione Pixar. Se preferite il design, optate per la Rotonda della Besana, sede di un percorso attraverso i brevetti creativi di maggior successo della nostra storia. I tre poli espositivi non si fermano mai e si limitano ad apportare qualche piccola modifica agli orari consueti. Il 24 e il 31 dicembre chiudono anticipatamente alle ore 14, il 25 e il 1 gennaio sono aperti dalle 14.30 alle 19.30, mentre il 26 dicembre e il 2 gennaio accolgono i visitatori da mattina a sera. Leggermente diverso il programma del Museo del Novecento, che in questi due lunedì mantiene la normale apertura pomeridiana.

CHIUSI IL 25... - La Pinacoteca di Brera, che in questo periodo ospita una selezione di tele provenienti dal Pushkin di Mosca, festeggia solo a Natale. Simile orario per il Forma: il 24 e 31 dicembre la Fondazione chiude alle 18, per poi aprire in via eccezionale lunedì 26 (dalle 10 alle 20). Chi volesse ammirare gli scatti eleganti e provocatori di Robert Mapplethorpe il 1 gennaio, ricordi però che la mostra è visitabile solo dalle 14 alle 20.

...E NON SOLO - Si fermano il 25 dicembre e il 1 gennaio la Fabbrica del Vapore, sede dell'installazione di Anish Kapoor Dirty Corner, e le Gallerie di Piazza Scala, nuovo polo espositivo in pieno centro. Se non lo avete ancora fatto, approfittate della pausa vacanziera per visitarlo: il museo custodisce capolavori di Hayez, Boccioni e Canova ed è a ingresso gratuito fino alla primavera 2012.